Ritrovata in fiamme l'auto dei due giovani scomparsi. Ed è mistero sui colpi d'arma

La Lybra di Massimiliano Marino, 34enne di San Donaci, con la quale si era allontanato domenica scorsa con Luca Greco, 37enne di Campi Salentina, rinvenuta completamente distrutta in una zona di campagna. Il mistero s'infittisce

Foto di Antonio Quarta.

CAMPI SALENTINA – S’infittisce il mistero riguardante la scomparsa di Luca Greco, 37enne di Campi Salentina, e Massimiliano Marino, 34enne di San Donaci. I carabinieri della compagnia di Campi hanno ritrovato l’auto con la quale i due uomini si sono allontanati senza più dare loro notizie. Si tratta della Lancia Lybra blu di proprietà di Marino, che è stata data alle fiamme nei pressi di un casolare di Contrada Giovannella", una zona in aperta campagna, poco dopo lo svincolo per Squinzano per chi viaggia lungo la provinciale Campi-Cellino. Del veicolo resta ben poco, anche i vetri sono esplosi per il calore.

L'aspetto nelle prime battute apparso più inquietante è la presenza sul cofano di cinque colpi d'arma da fuoco, di calibro non ancora definito. Tuttavia, in un secondo momento, quando sono iniziati i rilievi a distanza ravvicinata, è sembrato che quei fori potessero essere datati, persino di molto precedenti alla scomparsa di Marino e Greco. Fori, per inciso, coperti con stucco, di cui sarebbero state trovati residui. E quindi venuti alla luce solo dopo che il rogo ha distorto le lamiere e consumato la vernice. Un aspetto che sarà verificato meglio nelle prossime ore, ascoltando anche il vecchio proprietario dell'auto.

Di certo, da un mistero ne scaturisce uno nuovo. Tanto più che, dei due uomini, ancora non vi è alcuna traccia. E così, sale in queste ore l’angoscia per le loro sorti. Le rispettive famiglie non hanno più notizie fin dal pomeriggio di domenica scorsa.

Luca Greco-3-7Entrambi con precedenti penali, sono stati visti per l’ultima volta, insieme, intorno alle 17,15del 10 marzo. A casa hanno raccontato di volersi recare presso il centro commerciale di Surbo. Ma è facile ipotizzare che lì non siano mai arrivati e che non fosse neanche la vera destinazione.

L’ultima persona ad aver avuto un contatto con loro è stata la moglie del 37enne di Campi. Greco le aveva promesso di rientrare a casa entro breve tempo. Poi, più niente. Con lo scorrere delle ore, i due non hanno più fornito notizie a casa e i telefonini sono diventati improvvisamente muti, praticamente irraggiungibili. E sull’intera vicenda è caduto un velo di profondo mistero.

massimiliano marino-6Ogni tentativo di rintracciarli per altre vie, prendendo contatto anche altri loro amici e conoscenti, è stato vano. Lunedì sera, esaperati dall'incessante silenzio, le rispettive famiglie hanno deciso di sporgere formalmente denuncia per la scomparsa.

Il primo input all’indagine arriva ora da questo sinistro ritrovamento. Sul posto, oltre ai militari di Campi, che avevano già avviato le ricerche, si sono diretti anche i militari del nucleo investigativo di Lecce e della scientifica, per svolgere i rilievi.

Quale sia stata la sorte di Greco e Marino, resta ancora un dilemma. In quella località dovevano incontrare qualcuno o ci sono arrivati da soli? Questa e tante altre sono le domande che si stanno ponendo in queste ore gli inquirenti. Le ricerche, di certo, ora hanno un punto di partenza preciso, proprio da questa sperduta zona di campagna al confine fra le province di Lecce e Brindisi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • Impatto micidiale, sette coinvolti: ragazza in codice rosso per dinamica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento