rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca Muro Leccese

Rivali in politica e in Tribunale, braccio di ferro tra sindaco e consigliera

E' iniziato nei giorni scorsi il processo, davanti al giudice di pace, al primo cittadino di Muro Leccese per una presunta minaccia rivolta alla capogruppo dell’opposizione, il 9 dicembre del 2022, nell’ufficio tecnico del Comune

MURO LECCESE - Si è aperto nei giorni scorsi davanti al giudice di pace, presso il tribunale di Lecce, il processo che vede imputato il primo cittadino di Muro Leccese Antonio Lorenzo Donno per una presunta minaccia rivolta alla consigliera comunale di minoranza Laura Lubelli, capogruppo del movimento politico MuroCittaFutura e sfidante del primo alla carica di sindaco, alle imminenti amministrative.

Il procedimento riguarda le parole che l’imputato avrebbe rivolto alla capogruppo dell’opposizione, il 9 dicembre del 2022, nell’ufficio tecnico del Comune, mentre questa era impegnata nel ritiro dei documenti relativi a una conferenza di servizi di un noto impianto produttivo.

In particolare, stando all’accusa, dopo averle intimato di abbandonare la stanza, avrebbe esclamato:  “Vedremo prossimamente se sarai ancora tranquilla e serena come lo sei stata fino a ora… lo vedremo prossimamente.. lo vedremo..”

Il giudice ha aggiornato l’udienza al prossimo 12 settembre per un eventuale conciliazione tra le parti.

Lubelli,  parte civile al processo con l’avvocato Stefano Stefanelli, ha commentato così la vicenda: “Da sempre credo nella giustizia e nel suo corso. Certi atteggiamenti negli ambienti istituzionali non possono essere un modello per le future generazioni, per questo ogni atto di minaccia deve essere denunciato alle autorità competenti. Anche questo fa parte del senso civico ed educativo di un consigliere comunale”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivali in politica e in Tribunale, braccio di ferro tra sindaco e consigliera

LeccePrima è in caricamento