Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Brucia l’auto di una dirigente del Comune di Gallipoli: è la madre del sindaco di Racale

Il rogo è stato scoperto da una guardia giurata, davanti all'abitazione ddi famiglia. Erano tre le vetture in sosta. La donna dirige l'area Politiche e servizi alla persona di Palazzo Balsamo mentre il figlio, Donato Metallo, è esponente del Pd

Il luogo dell'incendio.

ALLISTE – Questa notte la Dacia Duster intestata a Maria Teresa De Lorenzis, parcheggiata davanti all’abitazione di famiglia sulla strada che congiunge Alliste alla marina di Torre Suda è stata seriamente danneggiata da un incendio, di quasi certa origine dolosa.

La donna lavora per il Comune di Gallipoli dove è dirigente dell’area Politiche e servizi alla persona ed è la madre di Donato Metallo, il giovane sindaco di Racale. I De Lorenzis sono una famiglia molto nota in zona: la 54enne infatti, è sorella di Salvatore e Pasquale, imprenditori conosciuti  e discussi, attivi su più fronti e finiti più volte nel mirino della Procura.

E’ stata una guardia giurata ad accorgersi delle fiamme, intorno alle 3 di notte, e a dare l’allarme prima che l’incendio potesse propagarsi. A indagare sull’accaduto i carabinieri di Racale e i militari della compagnia di Casarano: si tratta di stabilire, in caso venisse c10364353_10203892604620519_1525930030_n-2onfermata la natura dolosa, quali possano essere state le ragioni alla base di un simile episodio.

La donna avrebbe escluso circostanze che la possano chiamare in causa direttamente. E non si esclude ovviamente che il reale destinatario dell'intimidazione possa essere il primo cittadino di Racale.

La solidarietà di Francesco Errico.

Il sindaco di Gallipoli, Francesco Errico, ha così commentato l’accaduto: “Esprimo profonda solidarietà al sindaco di Racale Donato Metallo  per  il grave atto subito dalla madre, dottoressa Maria Teresa De Lorenzis.  Conosco tutte le battaglie sociali e per la legalità che da sindaco porta avanti con dedizione ed impegno, dando prova di essere una  personalità sulla quale non solo la comunità cittadina, ma l’intero  territorio dovrebbe investire. A lui il mio incoraggiamento a proseguire  nella lotta per la legalità e la trasparenza e la mia sincera e solidale vicinanza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia l’auto di una dirigente del Comune di Gallipoli: è la madre del sindaco di Racale

LeccePrima è in caricamento