rotate-mobile
Cronaca Sannicola

Non si fermano i roghi notturni: colpite dalle fiamme una barca e due auto

Danneggiata un'imbarcazione a Sannicola. A Botrugno distrutte le vetture di un 55enne residente nella zona. Al momento dell'incendio, in casa dell'uomo, c'era il figlio, agli arresti domiciliari

SANNICOLA/BOTRUGNO - Non si spegne l’emergenza dei roghi nel Leccese. Il bilancio della notte appena trascorsa è di un’imbarcazione danneggiata e di due auto completamente distrutte dalle fiamme.

L’unità si trovava nel piazzale di una falegnameria nella zona industriale di Sannicola in via Caduti del lavoro, di un 60enne del posto, ed è risultata appartenere a un 33enne della zona e a un 36enne di Gallipoli, soci di una società di noleggio navette.

Sul posto, intorno alle 23.30, sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini. Sembrano non esserci dubbi sulla natura dolosa dell’incendio, in considerazione del ritrovamento di  una bottiglia di plastica da mezzo litro intrisa di liquido infiammabile, nei pressi della falegnameria. 

Botrugno 1
Quanto alle due vetture, una Fiat Panda e una Mini Countryman, si trovavano in via Amerigo Vespucci, a Botrugno, quando intorno all’1.20 circa, sono state avvolte e completamente distrutte dalle fiamme. Le lingue di fuoco hanno danneggiato anche parte del prospetto e la finestra di un'abitazione, e hanno annerito anche un palo della linea elettrica. Tant'è che sul posto, oltre a una squadra dei vigili del fuoco di Maglie, è stato necessario anche l'intervento dei tecnici dell'Enel per verificare eventuali guasti.

Entrambi i mezzi sono intestati a un 55enne residente nella zona, in casa del quale, al momento dell'incendio c'era il figlio 20enne, agli arresti domiciliari per vicende di droga. Sono in corso gli accertamenti per risalire alle cause dell’incendio. Indagano i carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si fermano i roghi notturni: colpite dalle fiamme una barca e due auto

LeccePrima è in caricamento