Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Rogo improvviso in un deposito del centro storico. Paura e tragedia sfiorata

Pomeriggio concitato in via Crocefisso nel cuore di Gallipoli. Provvidenziale l’intervento dei vigili del fuoco e forze dell’ordine

GALLIPOLI –  Momenti di paura e concitazione nel primo pomeriggio nel cuore del centro storico di Gallipoli per un principio d’incendio, che si è propagato all’interno di un deposito dove erano accatastati vecchi mobili, attrezzature e masserizie varie, e che ha tenuto in forte ansia le famiglie residenti e costretto vigili del fuoco e forze dell’ordine ad un lungo lavoro per riportare la sicurezza nella zona. E il rischio che la situazione potesse diventare pericolosa è stato davvero alto visto che dall’interno del magazzino privato sono state provvidenzialmente allontanate in tempo anche almeno tre bombole di gpl vuote, e incautamente custodite, e altro materiale facilmente infiammabile. L’intervento repentino dei caschi rossi e l’ausilio di polizia, carabinieri e vigili urbani ha contribuito in maniera determinante ad evitare una potenziale tragedia vista la zona angusta che insiste tra i dedali delle vie e le corti della città vecchia alle spalle della chiesa del Rosario e del chiostro di San Domenico.  

Tutto ha avuto inizio poco dopo le 15,30 di questo pomeriggio in via Crocefisso quando all’interno di un deposito privato, utilizzato da una 54enne, residente nella zona, forse a causa di un corto circuito è scoppiato un rogo che ha investito il materiale custodito. In poco tempo le fiamme si sono propagate e anche nell’aria si è sprigionata una folta coltre bianca e un odore acre di materiale bruciato. Tra i primi a rendersi conto di quanto stava accadendo un giovane residente della zona che ha immediatamente allertato la proprietaria e gli altri residenti di via Crocefisso e delle zone limitrofe e interne della riviera. E’ subito partita la segnalazione al numero di emergenza 115 di vigili del fuoco. Due squadre di caschi rossi sono giunte sul posto con due mezzi lungo la Riviera Nazario Sauro e muniti di estintori e attrezzatura antincendio si sono precipitanti nei pressi del magazzino all’interno del quale si era sviluppato l’incendio che aveva già intaccando alcuni mobili e materiale plastico accatastato. I vigili del fuoco hanno provveduto a spegnere immediatamente le fiamme ed a mettere in sicurezza la zona ed hanno avviato subito dopo le operazioni di bonifica dell’area interna ed esterna al magazzino. Allontanate subito alcune bombole vuote e altro materiale pericoloso. Sul posto sono intervenute anche alcune pattuglie dei carabinieri della stazione di Gallipoli e le volanti del commissariato locale per garantire la sicurezza. Le forze dell’ordine   hanno fatto sgomberare precauzionalmente anche alcune famiglie che abitano in via Crocefisso e almeno un paio di esse, che vivono nelle abitazioni confinanti con il deposito, dovranno passare la notte fuori casa visto che la zona è stata interessata da forti esalazioni a causa del fumo e le pareti sono ancora “fumanti”.

Per oltre tre ore la circolazione sulla riviera Nazario Sauro è stata deviata (con blocco all’altezza di via Angeli e della chiesa del Rosario) all’interno del borgo antico disciplinata dagli agenti della polizia locale. Sulle cause che hanno provocato il rogo improvviso si propende per un possibile corto circuito, ma accertamenti più approfonditi sono ancora in corso da parte dei vigili del fuoco che domani mattina torneranno nel deposito di via Crocefisso insieme con il personale dell’ufficio tecnico comunale e anche degli assistenti sociali. Con l’ausilio del personale e di un mezzo della ditta d’igiene urbana il magazzino è stato svuotato di tutto il materiale e delle masserizie accumulate e accatastate rimaste e dei detriti bruciati dal rogo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rogo improvviso in un deposito del centro storico. Paura e tragedia sfiorata

LeccePrima è in caricamento