Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Via Salvatore Trinchese

Coppia di minorenni rom fermati con arnesi da scasso. Lei incinta

Nel corso dei controlli la polizia ha appurato che i due giovani, oltre a non avere i documenti di riconoscimento, erano ben forniti di arnesi utilizzati per scardinare gli ingressi delle abitazioni. Ora si trovano in due comunità

Via Trinchese a Lecce.

 

LECCE – Camminavano tranquillamente come tanti se ne incontrano per le vie del centro, nomadi, in cerca sempre di qualcosa, e a volte abitazioni da ripulire quando gli inquilini non sono in casa. Lo dicono i fatti di cronaca. Tant’è che ieri pomeriggio, in via Trinchese, gli agenti delle volanti ne hanno notati due, una ragazzo e una ragazza (quest'ultima incinta, come poi hanno appurato i sanitari), entrambi minorenni, poi denunciati per possesso di arnesi atti allo scasso. 

Nel corso dei controlli la polizia ha appurato che i due giovani, oltre a non avere i documenti di riconoscimento, erano ben forniti di arnesi utilizzati per scardinare gli ingressi delle abitazioni. La ragazza, infatti, dopo il consenso per la perquisizione personale da parte del magistrato di turno del Tribunale dei minori, è stata trovata con addosso un vistoso manico di cacciavite, che nascondeva tra gli indumenti, all’altezza della cintura e due cacciavite; mentre addosso all’amico, nascosto nei pantaloni, un pezzo di pellicola rigida, probabilmente utilizzato per aprire le porte blindate.

Ognuno è poi stato accompagnato dalla polizia presso due diverse comunità per minori, essendo stata rilevata dagli accertamenti eseguiti dai sanitari presso l’ospedale Vito Fazzi, un’età di circa 16 anni per lui, mentre per la ragazza, molto giovane, non è stato possibile effettuare alcun rilievo al fine di accertare l’età, poiché incinta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia di minorenni rom fermati con arnesi da scasso. Lei incinta

LeccePrima è in caricamento