Una rompe l'amicizia, l'altra non lo accetta: accusata di atti persecutori

Una 44enne è stata denunciata. Le indagini, affidate al commissariato di Taurisano, hanno preso avvio dalla querela di una professionista del posto

TAURISANO – Non è davvero chiaro quanto fosse vissuto in maniera disinteressata da parte di entrambe, sta di fatto che quel rapporto di amicizia tra due donne, nato da un incontro casuale, si è rivelato col tempo una sorta di incubo per una di loro.

Il contesto è quello di Taurisano, la vittima una professionista di 40 anni. Dopo mesi di accertamenti affidati al commissariato di Taurisano e svolti con la consulenza di un informatico, è stata indagata per atti persecutori l’altra donna, di 44 anni, peraltro non nuova a storie del genere.

Gli investigatori della polizia hanno acclarato che la presunta stalker, che era stata introdotta con confidenza nella cerchia familiare e nel gruppo di amici della professionista, non ha poi accettato il fatto di essere stata allontanata. La più giovane, infatti, una volta compreso che le disavventure che in un primo momento l’avevano convinta ad accogliere con benevolenza l’altra, erano in realtà conseguenza di una certa innata tendenza a mettersi nei guai, aveva deciso di interrompere quel rapporto, anche allo scopo di tutelare la propria incolumità e quella della famiglia.

La reazione della 44enne sarebbe consistita, allora, in un rabbioso sfogo faccia a faccia, e poi in pedinamenti, lettere anonime finalizzate a screditare la professionista agli occhi della famiglia e dei colleghi, intromissioni illecite ai profili social tramite applicazioni illegali. Per la professionista, insomma, un clima di angoscia costante e intollerabile fino ad arrivare alla denuncia che ha dato corso alle indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

Torna su
LeccePrima è in caricamento