Ruba infissi per 5mila euro dalla villetta estiva, colto con le mani nel sacco

Un 29enne ugentino è finito agli arresti domiciliari nel corso della nottata. Una pattuglia di vigilanza l'ha notato in azione ed ha chiamato i carabinieri, che hanno scoperto come stesse rubando tutte le parti in alluminio

TORRE SUDA (Racale) – Lui non se n’è neanche accorto. Un’auto della vigilanza privata gli è passata davanti e l’ha visto in movimenti a dir poco sospetti. Segnalando il fatto ai carabinieri. E quando questi hanno raggiunto il luogo, l’hanno trovato già all’opera. E’ così che la notte brava di Luca Antonio Macagnino, 29enne di Ugento, è terminata con un arresto in flagranza. E’ stato colto sul fatto mentre rubava infissi da una villetta estiva di una coppia racalina, nella località marittima di Torre Suda.

MACAGNINO LUCA ANTONIO-2I proprietari di casa ancora non sono andati in ferie e quindi l’abitazione era disabitata. Hanno rischiato di trovarsi una brutta sorpresa, al momento delle agognate vacanze, se non fosse stato per vigilanti e militari: l’abitazione spalancata ai quattro venti, senza più infissi. Macagnino, approfittando della loro assenza, aveva infatti deciso di fare incetta di parti in alluminio, da rivendere evidentemente al peso sul mercato nero. Una tipologia di furto che va per la maggiore. Di certo, ha provocato un danno notevole, quantificato in almeno 5mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una pattuglia dell’istituto Consociazione vigilanza di Torre Suda, però, in un giro di ronda, l’ha notato armeggiare nei pressi di una Fiat Palio ed ha chiamato i carabinieri. I militari del reparto operativo mobile casaranese, hanno scoperto che l’auto era parzialmente piena di refurtiva e che altra sarebbe presto stata caricata a bordo, poiché già accatastata, dopo più viaggi, scavalcando la recinzione del giardino. Gli infissi sono stati recuperati e restituiti ai proprietari di casa. Macaganino è stato destinato agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento