Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Via San Nicola

Ruba un'auto, fora e cerca di sottrarre una gomma. Inchiodato dalle videocamere

Rocambolesca storia che vede protagonista Francesco Delli Noci, 44enne di Trepuzzi, giunto al terzo arresto in poche settimane. La notifica dei carabinieri giunta direttamente in carcere, dove si trova recluso per altri episodi

 

LECCE– Nuovi problemi giudiziari nell’interminabile vicenda che vede protagonista Cosimo Francesco Delli Noci, 44enne di Trepuzzi, balzato negli ultimi tempi con inquietante frequenza agli onori della cronaca. E tuttavia, come nei noir alla Quentin Tarantino, il capitolo in questione precede a livello cronologico i fatti già descritti, ovvero un arresto dopo essersi infilato in un condominio di viale della Libertà, a Lecce, probabilmente per mettere a segno un furto in appartamento, e uno per un’evasione dei domiciliari, nel corso della quale ha cercato di rubare gasolio da un’azienda della zona industriale di Surbo.

Dopo quell’ultima sortita, Delli Noci si trova recluso in carcere. Ed è qui che i carabinieri della stazione di Trepuzzi gli hanno notificato un nuovo ordine di carcerazione, emesso dal tribunale di Lecce. E’ ritenuto, infatti, responsabile di un furto, avvenuto in modo a dir poco rocambolesco. Delli Noci, infatti, la sera del 27 marzo scorso, nella zona di via San Nicola, alla periferia Lecce (proprio sulla strada cittadina che conduce al carcere…), dopo aver rubato una Ford Ka, stava facendo rientro a Trepuzzi, quando, per sua sventura, gli capitò il peggio che possa avvenire a un fuggitivo dopo un reato: una gomma rimase a terra.

Delli Noci-3“Fatto trenta, facciamo trentuno”, si sarà detto nell’occasione Delli Noci, che, così, puntò verso una Lancia Y parcheggiata nelle vicinanze, per rubare una ruota. Forse messo in allarme da qualche rumore, o forse solo per crearsi un alibi, a un certo punto, il 44enna fece però il passo più lungo della gamba, decidendo di citofonare a un’abitazione e riferendo di aver visto due giovani tentare di rubare l'auto e quindi di volersi accertare della proprietà del mezzo. 

La persona in questione, svegliata nel bel mezzo della notte, era nientemeno che una guardia giurata di un istituto di vigilanza, che, decisamente insospettito dalla vicenda, informò sia il reale proprietario della Lancia Y, sia i carabinieri. Questi, giunti sul posto, procedettero al controllo della Ford Ka, riscontrando come effettivamente fosse stata rubata poco prima. E inchiodando Delli Noci. Grazie al sistema di videosorveglianza del proprietario della Ka, che consegnò i filmati ai militari. I nastri avevano inciso il 44enne in azione.

Dopo quei fatti, per lui scattò una denuncia a piede libero, che però, ieri mattina, così come disposto dal gip Annalisa De Benedictis, si é trasformata in una misura cautelare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba un'auto, fora e cerca di sottrarre una gomma. Inchiodato dalle videocamere

LeccePrima è in caricamento