Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Ruba una borsa ma viene fermato. É caccia al complice

Ha sottratto, in pieno giorno, la ventiquattrore di una avvocatessa nella zona del tribunale. Massimiliano Barba, 35 anni, tratto in arresto anche grazie ai passanti. Ma si cerca un secondo uomo

procuradilecce-2

LECCE - Il plot è simile a quello di una storiella comica, ma di comico ha ben poco: un ladro che non solo sottrae la borsa da lavoro in pieno giorno, ma lo fa a ridosso del tribunale dove le 12.00, si sa, rappresentano l'orario di punta.

L'uomo, ha pensato di approfittare degli istanti, poiché di istanti si è trattato, in cui un'avvocatessa, che aveva appena abbandonato l'edificio giudiziario, si era appena accomodata nella propria auto, sistemando la borsa al lato, sul sedile accanto a quello del guidatore.

Il ladro, Massimiliano Barba, 35enne del posto, è stato però fermato. Grazie alle urla dei passanti, che si sono mobilitati per braccare immediatamente l'uomo, non senza poche difficoltà. Sopraggiunti, intanto, anche gli agenti della polizia municipale, che si trovavano nei paraggi e richiamati dalle grida, con l'aiuto della folla sono riusciti ad fermare il ladro, restituendo la refurtiva alla professionista.

Questo, giunto sul luogo del furto a bordo di un ciclomotore guidato da un secondo uomo che indossava un casco integrale, è stato arrestato, ma gli agenti della municipale non sono riusciti tuttavia a fermare il secondo complice. Sono tuttora in corso gli accertamenti di rito per chiarire le dinamiche dell'accaduto. E rintracciare, quanto prima, il complice di Barba che domani dovrebbe comparire davanti al giudice per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba una borsa ma viene fermato. É caccia al complice

LeccePrima è in caricamento