Cronaca

Rubano abbigliamento, inseguite da un poliziotto abbandonano la refurtiva

Due donne si sono dileguate in un'Audi A3, dopo aver cercato di scappare con scarpe e maglia da Decathlon. Ma davanti alla cassa c'era un agente fuori servizio che le ha seguite. Le indagini ai carabinieri della stazione locale

 

CAVALLINO – Una più giovane, l’altra più anziana. All’apparenza, potrebbero essere state madre e figlia, o, magari, zia e nipote. Di certo, devono essere sembrate un po’ a tutti due normali clienti, quando, nel primo pomeriggio di oggi, sono entrate nel negozio “Decathlon” del centro commerciale di Cavallino, lungo la statale Lecce-Maglie. E invece, sembra proprio che intendessero fare “spese” senza versare un centesimo. Ma non avevano fatto i conti con un altro cliente, questo vero, che altri non era, se non un assistente capo della polizia, un salentino in forza al reparto prevenzione crimine meridionale di Bari, in quel momento fuori servizio, e che si trovava alla cassa con la figlia di appena tre anni.    

Proprio mentre il poliziotto stava effettuando il pagamento per alcune merce, è scattato l’allarme antitaccheggio, all’uscita del negozio. Sia l’agente, sia il cassiere, voltandosi, hanno notato le due donne, entrambe in jeans e capelli lunghi, che stavano iniziando ad allungare il passo con una certa rapidità, incuranti (ovviamente) della richiesta del dipendente del negozio di fermarsi per un controllo.

A quel punto, dietro di loro, s’è messo proprio il poliziotto, qualificatosi come tale, il quale ha recuperato da terra una borsetta di colore beige. Dentro, la refurtiva appena abbandonata, una maglia ed un paio di scarpe Nike. Evidentemente, vistesi scoperte, le due donne hanno usato quel diversivo per guadagnare terreno e infilarsi in fretta e in furia in auto, un’Audi A3, con la quale sono poi fuggite in pochi istanti dal parcheggio, imboccando la statale.

Chiamato il 113, la centrale operativa della questura ha smistato la segnalazione ai carabinieri della stazione di Cavallino. I militari, arrivati con una pattuglia davanti al negozio, hanno raccolto le testimonianze, ed avviato le ricerche. Le due donne potrebbero avere le ore contate, perché sarebbe stata notata la targa, la quale condurrebbe verso il brindisino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano abbigliamento, inseguite da un poliziotto abbandonano la refurtiva

LeccePrima è in caricamento