Cronaca Gallipoli

Rubano energia elettrica per illuminare le bancarelle

Denunciate due commercianti di giocattoli che sul lungomare Galilei di Gallipoli aveva pensato di illuminare le bancarelle rubando energia elettrica pubblica. Lo stratagemma pericoloso per i passanti

posto di controllo 013

Niente di più facile: per illuminare le proprie bancarelle adibite alle vendita di giocattoli avevano pensato di collegarsi direttamente all'impianto di illuminazione pubblica. E così, attraverso un cavo elettrico e un interruttore di fortuna, hanno potuto dare energia alle lampadine posizionate sulle loro bancarelle. Luce sulla merce e clienti assicurati, sul lungomare Galielei a Gallipoli. Anche se il pericolo di una scarica elettrica per qualcuno di loro era dietro l'angolo. Per le due commercianti, una donna di 42 anni, l'altra di 62, tutto è filato liscio fino a quando gli agenti di polizia del commissariato hanno pensato bene di controllare che cosa fossero quei cavi elettrici sul marciapiede, riscontrando poi che le due commercianti stavano fruendo gratuitamente dell'energia elettrica. Non solo. I poliziotti hanno verificato che il pericolo per l'incolumità dei passanti, che al passaggio inconsapevolmente sfioravano i fili elettrici sfilacciati, era serio. Entrambe le donne, già note alle forze dell'ordine, sono state denunciate e ora dovranno rispondere all'autorità giudiziaria del reato di furto di energia elettrica. Sequestrati inoltre 150 metri di cavi elettrici.

E sempre nell'ambito dei servizi mirati alla sicurezza per i migliaia di turisti che in questi giorni sono giunti a Gallipoli per trascorrere le vacanze estive, gli agenti di polizia hanno effettuato una serie di controlli sulla circolazione stradale, per quanto riguarda gli esercizi pubblici e sull'uso delle sostanze stupefacenti. Quindici le violazioni sulle norme che disciplinano le attività commerciali di cui una per l'inosservanza della legge che disciplina l'uso dei "videopoker", che comportava il sequestro di 3 apparecchi. In un bar di lido Conchiglie, è stato sanzionato il titolare di un bar perché aveva violato la legge sul divieto di fumo per non aver fatto rispettare il divieto ai clienti;

Per quel che concerne i controlli antidroga e alla viabilità, gli agenti, impiegati nei servizi di controllo alle uscite dalle discoteche, pub e locali di intrattenimento hanno sequestrato complessivamente 21 grammi tra hashish e marijuana e segnalato all'autorità amministrativa 15 giovani trovati in possesso della sostanza. Ad uno di loro, che era alla guida della propria autovettura, è stata ritirata la patente di guida. Un altro ritiro di patente è stato anche inflitto ad uno spericolato automobilista che di notte viaggiava pericolosamente contromano sulla Gallipoli-Lecce, sfiorando un pericoloso incidente stradale dalle tragiche conseguenze. Dopo un inseguimento di 2 chilometri il l'automobilista è stato bloccato dagli agenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano energia elettrica per illuminare le bancarelle

LeccePrima è in caricamento