Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Rubati quattro nuovi veicoli della Protezione civile: caccia in tutta la Puglia

Il furto nella notte a Modugno. Ed è caccia ai malviventi da Foggia a Lecce. Sono i veicoli nuovi di zecca della colonna mobile di soccorso in caso di emergenze umanitarie. Fra qualche giorno prevista anche la presentazione ufficiale a Manfredonia, con tutti i coordinamenti provinciali

?MODUGNO – L’appello è stato esteso a tutta la regione. Le forze dell'ordine dalle province di Foggia a Lecce stanno con tanto di occhi in strada. Quei mezzi si possono definire di proprietà collettiva. Acquistati da poco con i fondi comunitari Fondi Po Fers 2007-2013. Colpisce, e non poco, il furto di quattro veicoli della Protezione civile regionale. Quale l'obiettivo? Usarli per qualche obiettivo particolare, visti i loro segni distintivi? E' un'ipotesi. Ed è la stessa Regione Puglia, oggi, a rivolgere un appello a tutti: chiamare subito 112 o 113 in caso di avvistamento.

Il furto è avvenuto nella notte. I ladri si sono intrufolati nel complesso di viale delle Magnolie, nella zona industriale di Modugno-Bari. Dopo aver forzato un cancello, hanno rubato un camion polivalente Iveco Stralis con gru, un furgone Iveco Daily, un Fiat Ducato nove posti e un pick up Isuzu, appartenenti alla colonna mobile di soccorso.

I responsabili istituzionali della Protezione civile si sono messi subito in contatto con il prefetto di Bari perché si teme che i mezzi, come detto, possano essere utilizzati nel corso di atti criminali, visto si tratta di autoveicoli di soccorso. E allora, non c'è un secondo da perdere ed è bene che tutti siano avvisati.

Ovviamente, l’assenza dei mezzi è anche causa di un grave danno all’operatività della colonna mobile, che interviene con i volontari in caso di disastri naturali per salvare vite umane. La presentazione ufficiale del nuovo parco mezzi è prevista dal 24 al 26 aprile. Una maratona di tre giorni in cui a Manfredonia, in provincia di Foggia, presso l’area Mercatale di zona Scaloria, è previsto un campo operativo per un’esercitazione. 

Questa vedrà coinvolti i sei coordinamenti provinciali delle associazioni di volontariato, quindi quella di Lecce inclusa, durante il quale si simuleranno operazioni di soccorso ed emergenza di un evento calamitoso, prendendo spunto quale l’alluvione che colpì proprio Manfredonia nel 1972.

Proprio in quest’occasione è previsto anche un test dei nuovi mezzi. E la campagna pubblicitaria che è stata (giustamente) ideata per promuovere sia l’evento, sia i sei mezzi nuovi di zecca, può aver messo la pulce nell’orecchio anche di qualche malintenzionato, che così ha deciso di appropriarsene. E ora sono ricercati ovunque, in Puglia.

"È come se avessero rubato in casa. Gli sforzi di cinque anni per una Protezione civile moderna ed efficiente dissolti in una notte", commenta amareggiato Fabiano Amati, consigliere regionale del Pd ed assessore regionale alla Protezione civile in Puglia all'epoca dell'acquisto di quei veicoli. 

"Non è un furto, ma un alto tradimento perché per scopo di lucro illegale si sono sottratto alla disponibilità della Puglia diversi strumenti rilevante di soccorso, utili per affrontare e ridurre le conseguenze delle sciagure. Auspico che le forze di polizia - conclude - siano in grado prontamente di recuperare la refurtiva e di consegnare alla giustizia i responsabili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubati quattro nuovi veicoli della Protezione civile: caccia in tutta la Puglia

LeccePrima è in caricamento