Danni all'auto e rifiuti davanti casa: donna 82enne era l'incubo del vicino

L'anziana, dopo una serie di episodi a raffica, è finita addirittura in arresto. Le vessazione sarebbero state pressoché quotidiane

RUFFANO – Fra vicini di casa non sempre scorre buon sangue. In questo caso, l’astio potrebbe dirsi irrefrenabile. Non c’è altra spiegazione. Perché, nonostante i suoi 82 anni, Cecilia Vergaro, di Ruffano, avrebbe speso non poche energie per mettere in difficoltà il suo, di vicino, anch'egli ottuagenario, con una serie di atti vandalici che sono finiti per costarle nientemeno che l’arresto.

A eseguire la misura cautelare, ai domiciliari, sono stati i carabinieri della stazione locale. A emetterla, la sezione del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce dove, evidentemente, si è valutato che solo un periodo di chiusura forzata fra le proprie mura domestiche possa servire a contenere gli scatti d’ira.

Atti persecutori è il reato che l’è stato contestato. Per tutta una serie di azioni, alcune anche di frequenza quotidiana, tali da rendere la vita al vicino impossibile. Per esempio, avrebbe danneggiato in diverse circostanze l’auto, scagliando contro vasi di terracotta. Mentre, quasi ogni giorno, l’82enne avrebbe versato rifiuti d’ogni tipo davanti all’uscio di casa. Liquidi, cocci di vasi, vetri rotti: tutto sarebbe tornato utile alla “causa”.

In altre circostanze, la donna avrebbe colpito con un bastone l'infisso della veranda del vicino. E si sarebbe scagliata contro la sua autovettura con pugni sul parabrezza, ogni volte che questi si sarebbe trovato a bordo, nei pressi della propria abitazione, mentre stava per intraprendere la marcia. Tanti, troppi episodi. Che hanno finito per ritorcersi contro di lei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Anziana madre non ha sue notizie da giorni e chiede aiuto: 49enne trovato senza vita

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

  • Scavalca tre muri dopo il furto: fuga spericolata, ma braccato e arrestato

  • Rapine con auto rubate durante il lockdown: fermata la banda

Torna su
LeccePrima è in caricamento