Cronaca

Nella sartoria quasi tutti "in nero" e l'unico con un contratto era irregolare

I finanzieri di Casarano hanno sanzionato pesantemente il titolare di una società cooperativa di Ruffano. Otto lavoratori non avevano alcun contratto, il nono era stato assunto in ritardo rispetto alla reale data d'inizio della prestazione d'opera. Ora ono stati tutti regolarizzati

RUFFANO – Otto lavoratori in nero e uno irregolare. E arriva la stangata per una società cooperativa di Ruffano specializzata in sartoria. La verifica fiscale è stata effettuata dai finanzieri della tenenza di Casarano.

Secondo gli accertamenti dei militari, ben otto dipendenti non sarebbero mai stati formalmente assunti. Di fatto, avrebbero prestato la loro opera completamente “in nero”. Solo il nono è risultato in possesso di un contratto, che però sarebbe stato sottoscritto in ritardo rispetto alla reale data di inizio del rapporto lavorativo.

L’indagine s’è svolta con il metodo classico. Le “fiamme gialle” hanno prima osservato in maniera discreta ingressi e uscite in azienda per individuare i lavoratori della sartoria. Quindi, hanno riscontrato tutte le posizioni, ascoltando ogni persona singolarmente per appurare l’effettiva data di assunzione, le reali mansioni e l’orario di lavoro giornaliero.

E’ emersa così la situazione d’inadempienza da parte del titolare della struttura che avrebbe impiegato quasi l’intera forza lavoro completamente “in nero”. Solo dopo l’intervento dei finanzieri, l’imprenditore ha provveduto a regolarizzare fiscalmente la posizione dei dipendenti e a versare le ritenute, a partire dalla data in cui hanno dichiarato di aver iniziato a prestare la propria opera.

Le violazioni constatate saranno comunque comunicate agli uffici competenti. La legge prevede, per ogni singolo lavoratore non regolarmente assunto, una sanzione che può variare dai mille e 500 ai 12mila euro ciascuno, più 150 euro per ogni giornata lavorativa prestata e un eventuale provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale.

Dall’inizio dell’anno, i reparti salentini della guardia di finanza hanno scoperto 236 lavoratori “in nero” e 204 irregolari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella sartoria quasi tutti "in nero" e l'unico con un contratto era irregolare

LeccePrima è in caricamento