Cronaca

"Sacro Cuore": altro giro, altro carcerato: è il quarto per pena definitiva

Ieri è stata la volta di Domenico Tunno, magliese di 28 anni. Dovrà scontare quasi due anni a Borgo San Nicola. L'operazione pose fine a un vasto giro di spaccio di stupefacenti

Il carcere di Borgo San Nicola.

MAGLIE – Continua a Maglie l’ondata di arresti in seguito all’operazione “Sacro Cuore” che nel febbraio del 2013 pose la parola “fine” a un vasto giro di spaccio di sostanze stupefacenti, con una corsia preferenziale per professionisti e persone abbienti in genere: erano i vip, infatti, fra i principali clienti.

Ieri mattina, dunque, sono scattate le manette anche nei confronti di Domenico Tunno, magliese di 28 anni. Diventata definitiva la condanna anche nei suoi confronti, come già avvenuto per altri soggetti nei giorni scorsi, dovrà scontare una pena residua di un anno, undici mesi e 23 giorni di reclusione.

Tunno Domenico1 (1)-2I carabinieri della stazione di Maglie, dunque, hanno dato esecuzione a un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale presso la Corte d’appello di Lecce, conducendo il giovane nel penitenziario di Borgo San Nicola.

Furono undici gli arresti, ai primi del 2013, eseguiti a carico del sodalizio (ma ventuno in totale gli indagati, dopo la chiusura delle indagini preliminari). Nei giorni scorsi, sono già stati eseguiti tre arresti, sempre in seguito a provvedimenti divenuti definitivi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sacro Cuore": altro giro, altro carcerato: è il quarto per pena definitiva

LeccePrima è in caricamento