Cronaca

"Sacro Cuore", eseguito un altro arresto: pena diviene definitiva per Iodice

Il 34enne condotto in carcere. A Minervino, ai domiciliari un uomo che deve scontare un mese residuo: girava armato di coltello

MAGLIE – Due arresti sono stati eseguiti dai carabinieri dipendenti della compagnia di Maglie, in esecuzioni di provvedimenti della magistratura, in merito a condanne da scontare. Il caso principale è quello di Michele Iodice, disoccupato 34enne. Al termine del processo in seguito all’indagine svolta dai militari magliesi, che ha dato vita all’operazione “Sacro Cuore”, deve scontare due anni, tre mesi e tre giorni di reclusione.

Nel febbraio del 2013 furono undici gli arresti per reati quali associazione finalizzata al traffico illecito di stupefacenti, detenzione e spaccio di droga in concorso, e undici gli indagati a piede libero per i medesimi reati e altri.

IODICE Michele-2Iodice è stato riconosciuto colpevole in via definitiva e Procura generale presso la Corte d’appello di Lecce, ha emesso a suo carico l’ordine di esecuzione per la carcerazione. Il provvedimento restrittivo è stato eseguito dopo le dimissioni dall’ospedale di Scorrano, dove Iodice era ricoverato da alcuni giorni. Ora si trova nella casa circondariale di Lecce. Nei giorni scorsi, nello stesso ambito, erano già stati destinati al penitenziario altgri due magliesi, Andrea Santese, 39enne, e Melanie De Donno, 24enne.  

GUGLIELMO SALVATORE-2I carabinieri di Minervino di Lecce hanno tratto in arresto, invece, Salvatore Guglielmo, 43enne di origini tedesche, ma ormai domiciliato nella frazione di Cocumola, soggetto con diversi precedenti.

A suo carico, un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dal Tribunale di sorveglianza di Lecce. Deve scontare la pena residua di un mese di reclusione per porto abusivo di oggetti atti ad offendere. Il fatto avvenne a Poggiardo nel marzo 2010. Fu trovato dai militari dell’aliquota radiomobile di Maglie in possesso di un coltello a serramanico del genere proibito. Dovrà scontare la pena residua ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sacro Cuore", eseguito un altro arresto: pena diviene definitiva per Iodice

LeccePrima è in caricamento