Cronaca

In trasferta a Salice Salentino, ma non poteva: arrestato sorvegliato speciale

Da Guagnano, il suo paese, non avrebbe dovuto allontanarsi. E invece i carabinieri lo hanno notato a Salice Salentino. Per un 41enne è scattato l'arresto, ritenuto responsabile della violazione dell'obbligo di soggiorno cui è sottoposto

La caserma della compagnia di Campi Salentina.

SALICE SALENTINO – Da Guagnano non avrebbe dovuto allontanarsi. E invece ieri sera ci ha provato a percorrere qualche chilometro dal suo paese, per cambiare aria, almeno qualche ora. Ma gli è andata male. Massimiliano Perrone 41 anni, del posto, già noto, alle forze dell’ordine, è stato arrestato in quel di Salice Salentino nonostante su di lui pendesse l’obbligo di soggiorno perché sorvegliato speciale.PERRONE Massimiliano cl 1972-2 

A individuare e quindi fermare l’uomo, i carabinieri della stazione di Guagnano. Il provvedimento restrittivo pre-cautelare è stato adottato perché l’uomo è ritenuto infatti responsabile della violazione dell’obbligo di soggiorno cui è sottoposto in quanto sorvegliato speciale di pubblica sicurezza. Il 41enne, come detto, è stato sorpreso a Salice Salentino, comune diverso da Guagnano, quello in cui è obbligato soggiornare. Completate le formalità di rito, Perrone è stato accompagnato presso il carcere di Lecce a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In trasferta a Salice Salentino, ma non poteva: arrestato sorvegliato speciale

LeccePrima è in caricamento