Salta coda in auto, ma la furbizia gli costa cara: aveva panetto di eroina

Al momento del sorpasso azzardato, un 40enne non si è accorto che in colonna c'erano anche i carabinieri

SPECCHIA – Viaggiava in auto con oltre mezzo chilo di eroina. A tradirlo, però, è stata una manovra azzardata. Stufo di essere in coda insieme ad altre autovetture in un tratto di strada nell’area del Capo di Leuca, con la sua vecchia Seat Ibiza, a un certo punto Donato Rosario Colona, 40enne di Taurisano, ha pensato bene di saltare tutta la colonna, in un punto di linea continua.

La classica furbizia all’italiana, colpo di pedale e via, che però gli è costata molto cara. Non si era accorto, Colona, che in mezzo alla fila di auto c’erano anche i carabinieri della stazione di Specchia. I quali, superati, non se la sono fatta ripetere: hanno innestato la marcia e l’hanno raggiunto. Inizialmente, solo per contestargli la violazione del codice della strada. Ma, strada facendo, vista anche la tensione che si tagliava con il coltello, stampata sul suo volto, hanno intuito il motivo di tutta quella fretta: aveva probabilmente con sé qualche carico scottante.  

Per la verità, la prima cosa balzata subito agli occhi, quando hanno obblicato l'Ibiza ad accostarem è stato un faro anabbagliante non funzionante. I militari erano dunque pronti a innalzare il numero di violazioni da contestare al conducente, ma prima hanno deciso di approfondire un controllo nel veicolo perché l’uomo è apparso oltremodo nervoso per comuni verbali. 

COLONA DONATO ROSARIO,-2Al 40enne, dunque, i carabinieri hanno chiesto se avesse addosso stupefacente. E, svuotato il taschino, è effettivamente spuntata una dose di eroina. E non solo. Anzi, non era ancora nulla. La perquisizione più approfondita dell’Ibiza, ha permesso di recuperare in un vano dello sportello anteriore, un panetto da oltre mezzo chilo della stessa sostanza, ben confezionato. E per Colona, le multe a quel punto sono state davvero l’ultimo problema: i militari l’hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, conducendolo in carcere, in attesa del giudizio direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

Torna su
LeccePrima è in caricamento