Cronaca

Incastrato nella caditoia: cittadini salvano esemplare di colombo tamburo

L'episodio a Spiaggiabella. Si tratta di una specie molto particolare, con uno straordinario piumaggio. L'apprezzamento dell'assessore Guido

Dal profilo Fb dell'assessore Guido.

LECCE – Grazie all’intervento di due cittadini a Spiaggiabella un esemplare di colombo Tamburo di Bokhara è stato restituito alla sua libertà nel territorio del Parco naturale regionale bosco e paludi di Rauccio.

Una piccola buona notizia, per gli amanti degli animali e del buon senso, soprattutto dopo la terribile morte riservata qualche giorno addietro a un cucciolo di pastore tedesco a pochi chilometri di distanza, esattamente nella campagne di Casalabate.

Il volatile era rimasto incastrato in una caditoia per il deflusso delle acque piovane. Ad accorgersene è stato Salvatore Perlangeli che con l’aiuto di un vicino ha estratto l’animale e lo hanno rifocillato prima di liberarlo. Il Tamburo di Bokhara è una delle razze importate dall’Asia in Europa due secoli addietro: è quella più caratteristica per il suo rigoglioso piumaggio che ricopre anche parte dell’occhio.

L’episodio è stato riportato dall’assessore all’Ambiente, Andrea Guido sul suo profilo facebook: “Esprimo soddisfazione – ha aggiunto - per la grande sensibilità espressa dai questi nostri cari cittadini leccesi. La tutela degli animali e la cura dell’ambiente e di chi la popola, devono sempre essere tenute di vista dall’intera comunità. Per la salvaguardia della nostra salute e per tutelare chi verrà dopo di noi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incastrato nella caditoia: cittadini salvano esemplare di colombo tamburo

LeccePrima è in caricamento