Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Sospinto al largo dalla corrente. Tratto in salvo giovane disabile

Un turista 16enne, originario della provincia di Bergamo e affetto da una disabilità, è stato trascinato dal vento al largo di "Lido Pazze" , a Torre San Giovanni. A soccorrerlo, il comandante dell'Ufficio locale marittimo: ha raggiunto l'adolescente a bordo di un'imbarcazione privata

Un tratto di costa (Foto di repertorio)

TORRE SAN GIOVANNI  (Ugento) – Mare forza 2 e il vento a quasi trenta nodi. E’ entrato in acqua per fare un bagno, ma è stato sospinto dalla corrente a nord, a circa 650 metri di distanza dalla riva, rischiando gravi conseguenze. Un primo pomeriggio da incubo, quello vissuto da un ragazzo di 16 anni, affetto da una disabilità, originario della provincia di Bergamo.

Intorno alle 13, si è immerso nelle acque di “Lido Pazze”, sul litorale settentrionale di Torre San Giovanni, la marina di Ugento, equipaggiato di un salvagente. Notato dal padre, rimasto in spiaggia, è partito immediatamente l’allarme. Sul posto, il comandante dell’Ufficio locale marittimo locale, il maresciallo Giovanni Cazzarò, che ha raggiunto l’adolescente a bordo di un’imbarcazione privata, non disponendo di un mezzo navale, messa a disposizione da un cittadino.

Il ragazzo è stato tratto in salvo e, ancora in stato di agitazione, accompagnato dai suoi famigliari. Non si è rivelato necessario l’intervento dei sanitari del 118, né del ricovero o visite. Soltanto alcuni giorni addietro, nello stesso specchio d'acqua, i militari sono intervenuti per un altro episodio, poi rivelatasi una "bufala". Un ragazzo, sempre in villeggiatura nel Salento, era stato notato sull'isolotto antistante la marina di Ugento, mentre con fare preoccupante si sbracciava quasi a voler chiedere aiuto. Raggiunto dai soccorritori, stava in realtà soltanto giocando con un amico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospinto al largo dalla corrente. Tratto in salvo giovane disabile

LeccePrima è in caricamento