Cronaca

Si lasciano e per ritorsione dà fuoco all'auto in uso al padre della donna

Un 37enne di Giuggianello denunciato dai carabinieri. Il danneggiamento è avvenuto il 9 aprile nel centro di San Cassiano

SAN CASSIANO – I due si lasciano e, come ritorsione, l’uomo dà fuoco all’auto in uso al padre della donna. È successo a San Cassiano, piccolo comune del sud Salento, dove risiedono le vittime della vicenda. Un caso del quale si sono occupati i carabinieri della stazione di Nociglia che, dopo aver raccolto testimonianze e avviato accertamenti, al termine delle indagini hanno denunciato a piede libro M.A.V., 37 anni, di Giuggianello.

I militari hanno raccolti elementi che ricondurrebbero in modo inequivocabile a lui, quale autore del danneggiamento, dando fuoco all’autovettura. Fatto avvenuto il 9 aprile scorso, mentre il veicolo era in sosta in una via di San Cassiano. L’atto, come detto, riconducibile a disaccordi e attriti. Il danno complessivo, non assicurato, ammonta a circa 500 euro. Il rogo ha colpito parte della carrozzeria sul lato anteriore, non distruggendo, fortunatamente, l'intero veicolo. 

Diversa, invece, una storia che arriva da Presicce-Acquarica, dove i carabinieri della stazione locale hanno denunciato D.N.A.S., 59enne. L’uomo, si è scoperto, nell’arco degli ultimi cinque anni, bypassando il misuratore elettrico installato in casa, avrebbe sottratto 54.929,96 kilowattora di energia elettrica per un importo di 11mila 629,21 euro, come accertato dai militari con i tecnici dell’Enel.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si lasciano e per ritorsione dà fuoco all'auto in uso al padre della donna

LeccePrima è in caricamento