Cronaca Litorale / Via Castellamare

"Colpi d'arma a San Cataldo", ma la polizia non trova nulla. E' la seconda volta

Nella notte un cittadino ha chiamato il 113, segnalando di aver sentito le esplosioni in rapida successione e di aver notato una moto allontanarsi. Ma sul posto, nessun risconto oggettivo. Curiosamente, già all'inizio del mese è avvenuto un caso più o meno simile

San Cataldo, via Castellamare di notte.

SAN CATALDO (Lecce) – Sarà per il clima di tensione provocato da diversi furti in abitazione che qui si sono susseguiti negli ultimi mesi, sarà per la suggestione negativa derivante da tempi non proprio allegri, ma a San Cataldo, marina di Lecce, è già la seconda volta che qualche cittadino afferra il telefono e segnala di aver udito colpi d’arma da fuoco. Senza, però, vi sia alcun riscontro. Per carità, meglio sempre segnalare un sospetto che non farlo, ma rimane l’aspetto curioso della faccenda.

L’ultimo episodio in ordine di tempo risale proprio alla notte scorsa. Poco dopo le 22 un uomo ha telefonato al 113, spiegando che nella zona fra le vie Pigafetta e Castellamare, dunque a ridosso della piazzetta dove sorgono diverse attività commerciali e un residence, aveva appena udito alcuni colpi d’arma da fuoco, almeno quattro, in rapida successione.

Affacciatosi fuori di casa, l’uomo ha spiegato anche di aver visto una moto di grossa cilindrata allontanarsi a forte velocità. Una volante s’è subito diretta nella marina, svolgendo un sopralluogo nella zona della segnalazione. E tuttavia, non sono stati trovati segni di una sparatoria. Per terra non c’erano bossoli, né sulle poche autovetture posteggiate o pareti di villette e attività commerciali erano presenti segni di pistolettate. Insomma, più che fori di proiettile, un buco nell’acqua. E’ balenato persino il sospetto che potesse semplicemente essersi trattato della marmitta della moto vista allontanarsi, scoppiettante per problemi di carburazione. Il violento botto può ricordare l’esplosione di colpi d’arma.

Ad ogni modo, non c’erano ieri altri testimoni in grado di confermare o smentire l’evento e la volante non ha potuto fare altro che riprendere il suo giro di ronda.

san cataldo-4-3Tutta questa storia passerebbe completamente inosservata, se non fosse per un caso quasi analogo. Il 7 maggio scorso, una donna, nel pieno del pomeriggio, e sempre pressappoco nello punto di San Cataldo, ha telefonato alla polizia, dichiarando di aver sentito colpi di pistola alle spalle della sua abitazione, nel boschetto che confina con la piazzetta della darsena.

Anche in quel caso, però, nessun riscontro oggettivo. L’aspetto particolare è che quella segnalazione è arrivata il giorno dopo un clamoroso furto nella marina, proprio in via Castellamare, in cui ignoti hanno rubato, fra le altre cose, anche una pistola Smith & Wesson e diversi proiettili, tutto ovviamente legalmente detenuto dal proprietario.                     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Colpi d'arma a San Cataldo", ma la polizia non trova nulla. E' la seconda volta

LeccePrima è in caricamento