Blitz in abitazione, trovati con ogni genere di stupefacente: in due in arresto

L'operazione dei carabinieri del Nucleo investigativo di Lecce ieri pomeriggio a San Cesario. Nei guai un volto noto e un incensurato

SAN CESARIO DI LECCE – Dopo una condanna per una serie di rapine e, più di recente, un nuovo arresto per spaccio, in seguito a uno spericolato tallonamento, per Aristide Caputo, 41enne di San Cesario di Lecce, si aprono di nuovo le porte del carcere. E non solo per lui. In arresto, infatti, questa volta c’è finito anche un altro giovane, Giuseppe Rollo, 24enne, quest’ultimo un nome nuovo alle cronache.

I due sono stati fermati ieri pomeriggio dai carabinieri del Nucleo investigativo di Lecce, che hanno agito con il supporto della stazione di San Cesario e della Sezione radiomobile. L’accusa, per entrambi, è di detenzione  ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il controllo non è stato casuale. E’ nato da un’attività dei miliari del Nucleo investigativo, che hanno prima osservato i movimenti dei due soggetti e poi, ieri, hanno fatto irruzione nell’abitazione dove Caputo, peraltro, era già sottoposto ai domiciliari. E’ stato proprio il comportamento di quest’ultimo che, alla vista dei militari si è spostato rapidamente in camera da letto, ad avallare i sospetti già maturati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante la perquisizione nella casa che Caputo condivide con Rollo, sono stati rinvenuti nella camera da letto del primo, 5 grammi di cocaina, una bottiglietta di metadone, circa 1 grammo di eroina divisa in due dosi e 100 euro circa; in quella del secondo, 28 grammi circa di marijuana , 46 di hashish, 5 di cocaina, dodici ulteriori dosi di cocaina per 5 grammi oltre a bilancini elettronici e 960 euro  in banconote di vario taglio, più materiale per il confezionamento. Tutto sottoposto a sequestro. I due sono così stati dichiarati in arresto. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio nella casa di riposo e il dato dei contagi in Puglia s'impenna

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Duplice delitto, l’istinto omicida anche in ospedale e la nuova perizia sui bigliettini dell’orrore

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

  • Covid-19, balzo al 6,5 per cento dei nuovi infetti: sono 350 in Puglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento