A volte ritornano: banda dell'Audi fa saltare bancomat e via con i soldi

Dopo il tentativo fallito il 3 marzo, nella notte nuovo assalto alla Bpp di San Donato di Lecce. Ingenti i danni. Sul posto per le indagini i carabinieri

SAN DONATO DI LECCE – A volte ritornano. Specie se il lavoro, nella prima occasione, non è terminato. Così, a distanza di due mesi dal precedente tentativo, questa volta il furto presso il bancomat della Banca popolare pugliese di San Donato di Lecce è riuscito.

Bottino di 20mila euro circa

Una banda, adottando una delle due consuete tecniche (“marmotta esplosiva” o gas acetilene nella fessura, si propende per quest'ultima ipotesi), nel cuore della notte ha raggiunto la filiale di via Corsica, nel comune alle porte di Lecce, e, dopo aver girato alcune videocamere, ha innescato un’esplosione, riuscendo a far saltare lo sportello e portare via il forziere con tutti i sodi contenuti. Il bottino è di circa 20mila euro.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Lecce e della stazione di San Cesario, oltre al Nucleo investigativo. Sono stati svolti i rilievi per cercare tracce utili alle indagini e comprendere in che modo preciso la banda abbia agito, e acquisiti i filmati di videosorveglianza, anche se ovviamente non si nota molto.

Ingenti danni collaterali

I ladri, non meno di tre-quattro soggetti, ovviamente ben incappucciati, sono fuggiti a bordo di un’auto di grossa cilindrata, con ogni probabilità un’Audi. L'esplosione ha provocato diversi danni collaterali all'interno e all'esterno della filiale, comprese alle cassette di sicurezza e al controsoffitto. I carabinieri sono stati avvisati attorno alle 5,50 del mattino, ma si presume che il fatto sia avvenuto diverso tempo prima. E' stato un vigilante ad accorgersi di quanto successo, nel suo giro di ronda.

Secondo assalto in due mesi

Il precedente tentativo, che risale alle prime ore del 3 marzo scorso, era fallito nonostante la banda fosse a buon punto nell’operazione, provocando danni allo sportello, per via del sistema d’allarme messosi in funzione. Questa volta, invece, i malviventi sono stati molto più rapidi ed efficati sono riusciti nell’impresa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento