rotate-mobile
Cronaca San Donato di Lecce

Cocaina e marijuana a chili nelle case di due giovani insospettabili

Doppio colpo dei carabinieri che, a San Donato di Lecce, hanno arrestato un 29enne e un 25enne. Custodivano quantitativi di sostanza stupefacente per una valore considerevole

SAN DONATO DI LECCE – Giovani e insospettabili, fino a questa mattina senza precedenti con la giustizia. Eppure, trovati in possesso di cocaina e marijuana a chili.

Il doppio colpo al traffico di stupefacenti è stato effettuato in mattinata dai carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto operativo a San Donato di Lecce. Due perquisizioni, alle quali hanno partecipato in ausilio più reparti, che hanno consentito di sequestrare sostanza stupefacente per un valore stimato, una volta immesso sul mercato, di almeno mezzo milione di euro. In arresto sono così finiti Damiano Carlà, 29enne, e Oronzo Taurino, 25enne.    

Come detto, con i militari del Nucleo investigativo c’erano più uomini in supporto, quest’oggi, proprio per effettuare perquisizioni certosine: quelli dell’Aliquota operativa del Norm di Tricase, della stazione di San di Cesario di Lecce, della Sezione radiomobile di Lecce e del Nucleo cinofili di Modugno.

Il primo a finire in arresto è stato Carlà, sul quale gli occhi degli investigatori si erano posati già da diversi giorni, a causa di strani movimenti notati nella zona dove risiede. E, una volta effettuata la perquisizione domiciliare, sono stati trovati, nascosti, ben 6 chili e 600 grammi di cocaina, suddivisa in sei panetti sigillati con pellicola termosaldata, e 5 chili e 400 grammi di marijuana, contenuta in diversi sacchetti in cellophane. Tutto, ovviamente, finito sotto sequestro.

DROGA 2-2-9

Ma i controlli a San Donato di Lecce non sono finiti lì. I carabinieri, infatti, si sono poi spostati in un altro punto del paese, in casa di Taurino, dove, grazie soprattutto al fiuto del cane Quentin del Nucleo cinofili, sono stati rintracciati 3 chili e 850 grammi di cocaina, suddivisa in quattro involucri avvolti con pellicola trasparente, e 700 grammi di marijuana, quest’ultima in diversi contenitori, più materiale per il confezionamento. Anche in questo caso, tutto finito sotto sequestro, mentre Carlà e Taurino sono stati dichiarati in arresto e condotti in carcere.

Cane Antidroga-4

Le indagini, ovviamente, non finiscono qui. Bisogna scoprire, per esempio, da dove provenisse lo stupefacente, se fosse custodito per conto di altri, l’eventuale destinazione finale. Di sicuro, in vista delle festività natalizie, esattamente come accade in estate, aumenta la richiesta di stupefacenti sulle piazze e per le attività criminali che gestiscono i traffici si presenta l'occasione di incrementare il volume d'affari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina e marijuana a chili nelle case di due giovani insospettabili

LeccePrima è in caricamento