Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Strada Provinciale 366

Tre auto finiscono in fiamme, paura nella notte davanti all'ex Regina Pacis

Il rogo ha riguardato una Ford Fiesta, una Peugeot 208 e una Fiat Punto, parcheggiate lungo la provinciale 366, all'uscita di San Foca. I vigili del fuoco intervenuti da Lecce intorno alle 2 di notte. Sul posto anche i carabinieri del Norm. Le cause all'origine non sono ancora del tutto chiare

Il punto in cui è divampato il rogo.

SAN FOCA (Melendugno) – Momenti di forte tensione, nella notte, per un pericoloso rogo divampato ai margini della strada provinciale 366, esattamente davanti all’ex colonia “Regina Pacis”, nel tratto in uscita da San Foca che volge in direzione di un’altra marina di Melendugno, Roca Vecchia. In fiamme sono finiti tre veicoli posteggiati tutti molto vicini fra loro, in una piccola rientranza a ridosso della vegetazione, dopo la linea bianca continua che delimita la corsia che volge verso sud. Si tratta di una Ford Fiesta, di una Peugeot 208 e di una Fiat Punto, di proprietà di persone recatesi nella marina per trascorrere la serata.

Ci sono diversi lidi, nelle vicinanze e, quando si è ormai entrati nel vivo dell’estate, sono iniziate anche le notti di musica e divertimento. Ma in quello specifico punto, alla periferia estrema di San Foca, ci sono anche vegetazione piuttosto fitta e, verso l’interno, anche alcune villette private. Il rischio da non sottovalutare, dunque, era che le fiamme, qualora non circoscritte in breve tempo, potessero estendersi e provocare danni ancor maggiori.

Le prime richieste di soccorso sono partite intorno alle 2 di notte. Sul posto si sono dirette squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Lecce che hanno domato il rogo, evitando altri pericoli, dovuti anche al fumo che poteva provocare disagi al passaggio dei veicoli lungo la provinciale, d’estate, d’altro canto, trafficata in ogni fascia oraria.

incendio san foca (8)-2A San Foca si sono recati anche i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Lecce. Al momento l’origine dell’incendio non è del tutto chiara, quindi non si può escludere né il cortocircuito di una delle auto, che avrebbe quindi colpito di riflesso quelle vicine, né un atto doloso (magari “solo” vandalico). Le automobili danneggiate, intanto, all'alba di oggi sono state rimosse. 

Episodi simili, a ridosso delle marine di Melendugno, si verificano puntualmente ogni estate. Nell’agosto dello scorso anno accadde un fatto sostanzialmente simile, ma in un altro punto, questa volta all’ingresso di San Foca, provenendo dalla riserva naturale delle Cesine. Le auto andate a fuoco erano state parcheggiate anche in quel caso davanti ad alcuni lidi balneari. Anche se la vicenda più grottesca e della quale ancora oggi i salentini serbano un chiaro ricordo risale al Ferragosto del 2011. In quel caso, si trattò di un atto vandalico vero e proprio: due auto furono sospinte in mare dalla scogliera. I colpevoli di quel gesto così eclatante non sono stati mai scoperti.           

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre auto finiscono in fiamme, paura nella notte davanti all'ex Regina Pacis

LeccePrima è in caricamento