Paura nella darsena di San Foca, fiamme divampano sullo yacht di 20 metri

L'episodio nella tarda mattinata di oggi. E' stata la guardia costiera della delegazione di spiaggia a chiedere il supporto immediato dei vigili del fuoco, giunti da Lecce con due mezzi e un'autobotte di supporto. Scongiurati i rischi di un affondamento e per i natanti ormeggiati nelle vicinanze

L'intervento sulla barca colpita dalle fiamme.

SAN FOCA (Melendugno) – Momenti di forte apprensione, nella tarda mattinata di oggi, per un incendio divampato a bordo di uno yacht di circa 20 metri, mentre si trovava in fase di ormeggio nella darsena di San Foca, marina di Melendugno. A bordo si trovavano dieci persone, che sono state subito soccorse dalla guardia costiera.

Erano le 11,40 quando è partita la segnalazione ai vigili del fuoco del comando di viale Grassi, a Lecce, da parte della guardia costiera della delegazione di spiaggia di San Foca, facente capo all’ufficio circondariale marittimo di Otranto. Il timore, quando si sono viste le prime volute di fumo, era che le fiamme, se non controllate immediatamente, potessero estendersi al punto tale da provocare l’affondamento della barca, con tutte le conseguenze del caso, o, comunque, il coinvolgimento di altre imbarcazioni vicine.

I vigili del fuoco sono partiti da Lecce con due mezzi e un’autobotte di supporto. Vigili e militari, lavorando a stretto contatto, hanno utilizzato la tecnica consueta, in questi frangenti: per scongiurare i rischi hanno condotto l’imbarcazione ancora in fiamme (che hanno riguardato solo parti interne) verso il largo. Qui, hanno poi domato il rogo, continuando a lavorare a lungo, a bordo, per evitare che nelle parti infiammabili delle intercapedini, ancora surriscaldate, si potessero riaccendere focolai.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta messa completamente in sicurezza, la barca è stata ricondotta in porto. Al momento non è ancora chiaro il motivo scatenante del rogo, ma è probabile che le scintille siano divampate da parti elettriche difettose. L’imbarcazione, modello costruito nei Cantieri Estensi, è utilizzato a titolo di leasing da un gruppo di turisti provenienti da Bari. Nei prossimi giorni, come da regolamenti, sarà sottoposta a visita per certificarne la sicurezza.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento