Cronaca Sannicola

Sannicola, scrigno rinnovato: riapre antico frantoio

Dopo circa 60 anni, un antico frantoio ipogeo riapre le sue porte e schiude uno scrigno di storie e ricordi. Una testimonianza storica dell'enorme produzione dell'olio d'oliva vantato nei secoli

farntoio_ok

SANNICOLA - Dopo circa 60 anni, un antico frantoio ipogeo riapre le sue porte e schiude uno scrigno di storie e ricordi. Una testimonianza storica dell'enorme produzione dell'olio d'oliva che Sannicola vantava nei secoli scorsi che destinata al vicino porto di Gallipoli raggiungeva le principali città europee. Dopo un accurato lavoro di recupero e restauro a cura dell'amministrazione comunale oggi torna ad essere fruibile.


"E' come riaprire uno scrigno - afferma il Sindaco Nocera - custode di uno spaccato di vita contadina fatta di fatica e sacrifici, sicuramente sconosciuti alle nuove generazioni, per mezzo dei quali si è sviluppata la nostra cittadina e si è istruita la nostra gente. Un monumento al lavoro del contadino, simbolo più d' importanza socio-culturale che di attrattività turistica. Al piano terra è stata allestita una sala dotata di attrezzature multimediali per incontri e attività sociali e culturali". L'appuntamento è per domenica 7 novembre, alle 19, in via Roma. Successivamente sarà possibile visitare il frantoio con guide a cura del servizio civile di Sannicola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sannicola, scrigno rinnovato: riapre antico frantoio

LeccePrima è in caricamento