menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ore infernali: in fiamme centinaia di rotoballe e due vetture vicino all'Asl

Notte di fuoco a Santa Cesarea, nelle campagne e, a mattino, anche nel centro abitato di Maglie, per un pericoloso episodio

MAGLIE – Sono giorni infernali per i vigili del fuoco che stanno lavorando ormai senza soluzione di continuità, avvicendandosi per una serie di roghi che riguardano soprattutto le zone agricole e gli uliveti, specie quelli rinsecchiti a causa del batterio Xylella. In qualche caso, incendi di dimensioni davvero notevoli, come quello che ha costretto i vigili del fuoco del distaccamento di Maglie a un vero e proprio tour de force.

Dopo una notte intera trascorsa a spegnere focolai in giro, attorno alle 6,30 è arrivata un’ulteriore chiamata alla sala operativa per un immenso rogo nei pressi di un’azienda agricola nella zona di Cerfignano, agro di Santa Cesarea Terme. Qui, a quanto pare, un agricoltore, mentre faceva pulizia delle sterpaglie, non è riuscito a contenere adeguaamente le fiamme, che così sono arrivate a colpire le sue stesse rotoballe di fieno. Ce n’erano circa un centinaio, nelle vicinanze che, in poco tempo, sono state divorate dalle lingue di fuoco in un vero e proprio effetto domino.

Il lavoro dei pompieri magliesi è stato particolarmente lungo e complesso, per controllare il rogo, e, a mattino fatto, il turno di notte si è dato il cambio con quello subentrante, che ha proseguito nelle operazioni. Tutto questo, mentre, proprio dentro Maglie, qualche ora più tardi, un altro incendio ha seriamente preoccupato i cittadini, visto che divampato in via Galati, proprio davanti alla sede dell’Azienda sanitaria locale. Qui, quasi sicuramente per motivi di natura accidentale, un’autovettura ha preso fuoco e, per irraggiamento, n’è stata colpita una seconda. Anche in questo caso, dunque, un lungo lavoro per la bonifica e la messa in sicurezza della zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento