Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Santa Cesarea Terme

Santa Cesarea: per le Terme arriva il sequestro penale

Operazione della guardia di finanza di Otranto, su indagine del sostituo procuratore Imerio Tramis: alla base una presunta truffa su finanziamenti pubblici. Indagati ex sindaco e direttore generale

Questa mattina, militari della compagnia della guardia di finanza di Otranto, hanno provveduto ad effettuare il sequestro penale della struttura delle Terme di Santa Cesarea, affidata in comodato d'uso ad una società privata. Il provvedimento è scattato alle prime luci dell'alba: alla base vi sono indagini su un secondo finanziamento pubblico di 10 milioni di euro destinato ai lavori dell'area, dopo l'iniziale beneficio concesso, ma non erogato dal ministero. La struttura, l'estate scorsa, era stata colpita da un sequestro conservativo ed era stata dissequestrata appena una settimana fa (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=7304). Il Consiglio di stato aveva tolto i sigilli, dando così ragione alla società Santa Cesarea Terme S.p.a.

Ma ora un fascicolo è stato aperto sul tavolo del sostituto procuratore Imerio Tramis, che indaga per truffa aggravata: l'ipotesi è che si sia tentato di ricevere un secondo contributo su un'opera già destinataria di un finanziamento. A giorni sarebbero dovuti incominciare i lavori di ammodernamento della struttura, parte della quale versa in uno stato di completo abbandono. La società Edil costruzioni, ditta vincitrice della gara d'appalto, avrebbe dovuto gestire le opere di ammodernamento, ma il nuovo provvedimento pone un ulteriore stop a quell'iter che era appena stato sbloccato. Nell'ambito delle indagini, sono stati notificati due avvisi di garanzia: uno rivolto all'ex-sindaco di Santa Cesarea Terme, Osvaldo Maiorano, l'altro al direttore generale della S.p.a.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Cesarea: per le Terme arriva il sequestro penale

LeccePrima è in caricamento