Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Castrignano del Capo

Sotto la pioggia scrosciante 68 migranti arrivano a Leuca su di un veliero

La barca è stata intercettata a circa 15 miglia al largo da un pattugliatore della guardia di finanza. Allertata la Croce rossa. Fra gli stranieri, diverse donne e minori

SANTA MARIA DI LEUCA – Nemmeno il maltempo di questi giorni, con piogge, mare mosso e previsioni di forte vento per le prossime ore, fermano gli sbarchi verso le coste salentine che, anzi, continuano a essere meta di migranti provenienti dalle regioni del Vicino Oriente, i quali, dopo aver attraversato i confini dei propri Paesi d’origine, pagando fiori di quattrini alle organizzazioni criminali che gestiscono i traffici di vite umane, vengono imbarcati a bordo di velieri o altri tipi di natanti, con rotta verso il Capo di Leuca e vicinanze.

E se molto spesso sono località greche quelle destinate ad accogliere l’ultima partenza, è proprio il Capo di Leuca – come questa volta – l’ultimo approdo. In ben 68 sono stati trovati a bordo di un veliero. Un pattugliatore della guardia di finanza ha intercettato l’imbarcazione quando si trovava a circa 14-15 miglia al largo, abbordandola, per poi scortarla verso il porto della marina di Castrignano del Capo.

L'arrivo a Leuca sotto la pioggia

La barca è arrivata in porto intorno alle 20, sotto una pioggia scrosciante, e, ad attenderla, c’erano sul molo gli operatori della Croce rossa italiana per i primi soccorsi. Fra le persone a bordo, sicuramente diverse famiglie. I più erano iraniani, ben 45, fra i quali sei donne e quattro minori (tre femmine minori e un maschio).

Gli altri, divisi fra dieci siriani (fra cui una donna e tre minori maschi), quattro afgani (e fra loro un minorenne), tre turchi, un pachistano e cinque che si sono dichiarati palestinesi (fra loro, un altro minore). Sono al vaglio del pool le posizioni di tutti, per cercare di capire chi possano essere gli eventuali scafisti. Tutti dovranno essere sottoposti anche ai tamponi. Destinazione momentanea, centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto la pioggia scrosciante 68 migranti arrivano a Leuca su di un veliero

LeccePrima è in caricamento