Cronaca Castrignano del Capo

Sbarco "anomalo" nel Capo di Leuca: tutti turchi a bordo di un piccolo veliero

Due di loro sono stati individuati quali presunti scafisti. L'imbarcazione rintracciata dai finanzieri in tarda mattinata e scortata verso il porto, dov'è arrivata verso le 15

CASTRIGNANO DEL CAPO – Non afgani, come già in passato e come ci si aspetterebbe oggi più che mai, tantomeno iraniani, iracheni, siriani o pachistani, le nazionalità solitamente più rappresentate fra i migranti che raggiungono le coste salentine con cadenza ormai quasi quotidiana, ma turchi. Turchi i presunti scafisti, e questa non è una novità, ma anche e soprattutto i trasportati.

Partito dalla Grecia, stando alle prime informazioni, e rintracciato nel primo pomeriggio da pattugliatore del Reparto aeronavale della guardia di finanza, il non folto gruppo (in tredici a bordo) è stato poi scortato verso il porto di Santa Maria di Leuca, dove vi è arrivato poco dopo le 15. Otto uomini e cinque donne, tutti, come detto, di nazionalità turca, erano stipati a bordo di una barca a vela di piccole dimensioni. Ad attenderli sul molo, il medico dell’Usmaf e gli operatori della Croce rossa con i kit di primo soccorso.

3f347629-9a3f-43ca-aee3-b929857cc85e-2

Il veliero è stato scoperto in navigazione verso la costa del Sud Salento intorno alle 13 di oggi, durante uno dei consueti controlli dei finanzieri nelle acque territoriali. Quasi subito sono anche stati individuati pure coloro i quali avrebbero avuto la conduzione del natante e che per questo saranno posti in arresto per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Tutti adulti e in buone condizioni i trasportati, che sono stati in seguito trasportati nel centro di accoglienza allestito presso Masseria Ghermi, a Lecce, dove si svolgeranno le operazioni di identificazione. L’indagine è ora in mano, come sempre, al pool antimmigrazione della Procura.   

È probabilmente la prima volta che un carico di migranti è composto solamente da turchi. Fuggiti dalla nazione retta dal governo del controverso presidente Erdogan per motivi politici? È giusto un’ipotesi, anche se è più che probabile che si tratti di persone che intendono raggiungere altre nazioni d'Europa per ragioni economiche, in particolare la Germania, dove esiste una folta comunità turca. Di sicuro, in un momento in cui è già di per sé ipotizzabile nell’immediato futuro un aumento dei flussi migratori, vista la delicata situazione afgana, quest’arrivo di turchi rappresenta una sorta di anomalia che non passa inosservata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarco "anomalo" nel Capo di Leuca: tutti turchi a bordo di un piccolo veliero

LeccePrima è in caricamento