Altera registrazione del cronotachigrafo: multato camionista salentino su A14

Sanzione da quasi duemila euro per un 43enne della provincia di Lecce, fermato dalla Polstrada nei pressi di Pescara. Trasportava merce da Bologna a Bari

Il tir sottoposto a controllo sull'A14.

LECCE – Fermato per un controllo lungo l’autostrada, scatta sanzione salata per un camionista della provincia di Lecce che trasportava dei colli da Bologna a Bari. È accaduto in giornata nella provincia di Pescara, sull’A14. Gli agenti della polizia stradale pescarese, infatti, nel primo pomeriggio di oggi hanno intimato l’alt all’autotrasportatore salentino, un 43enne, per una verifica. L’uomo aveva installato a bordo  dell’autoarticolato, lungo 18 metri, un dispositivo per alterare la corretta registrazione del cronotachigrafo.

Al momento del controllo, effettuato nel pressi del casello di Pescara Nord (Città Sant’Angelo), sebbene il mezzo fosse seguito dalla pattuglia, il cronotachigrafo segnalava che era in movimento da un solo minuto. Insospettiti, i poliziotti hanno ispezionato il mezzo pesante: hanno rinvenuto il congegno installato alla base del cambio che, azionato dall’interno della cabina tramite un pulsante, attivava la funzione “riposo” del timer. Questo stratagemma avrebbe permesso al conducente di alterare il rapporto ore di guida/pausa previste aumentando esponenzialmente il rischio di incidenti stradali.IMG-20200611-WA0019-2

Il dispositivo per alterare i tempi di registrazione è stato sequestrato. Per lui la sanzione di mille e 376 euro e la decurtazione di dieci punti dalla patente. Nei suoi confronti anche la sospensione della patente di guida dai 15 giorni ai tre mesi. Prima di essere rimesso in circolazione, il camion dovrà avere il cronotachigrafo ripristinato correttamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

Torna su
LeccePrima è in caricamento