menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli anti Covid: sanzioni. Dopo multa offende polizia e si becca anche denuncia

Diverse le multe scattate nelle ultime ore fra Galatina e Lecce, soprattutto tra i più giovani. Una delle tre denunce in città, nei confronti di un uomo di Calimera, accusato di vilipendio alle istituzioni.

LECCE – Controlli anti assembramenti e anti contagio in città e provincia. Diversi i cittadini multati e tre le denunce nelle ultime ore. Gli agenti del commissariato di polizia di Galatina, per cominciare, hanno effettuato diverse verifiche sul territorio: il centro storico della cittadina, infatti, è stato oggetto di esposti di recente per la presenza di giovani nelle ore serali, anche ben oltre l’orario del “coprifuoco”.

Circa cento i cittadini sottoposti a controllo, assieme a una cinquantina di veicoli. Tra coloro che sono stati sanzionati anche sei ragazzi, trovati assembrati e privi dei dispositivi di protezione individuale sul volto. Una volante del commissariato, inoltre, ha intercettato un veicolo il cui conducente, alla vista della polizia, si è dileguato per sfuggire al controllo. Sia lui che il passeggero a bordo sono poi stati fermati dopo un breve inseguimento e ora indagati per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo al volante, inoltre, risponderà anche dell’accusa di guida senza patente reiterata negli ultimi due anni. Ma non è tutto.

Non è andata infatti diversamente a Lecce dove, nella serata di ieri, il personale delle volanti ha deferito in stato di libertà T.T., un 43enne di Calimera, per vilipendio alle istituzioni.  Tutto è cominciato poco prima delle 21, nella zona di via Salandra, quando i poliziotti hanno notato un cittadino senza mascherina che parlava con un altro passante nei pressi di un negozio. All’invito da parte degli agenti di indossare la mascherina, l’uomo ha risposto: “Fa’ il verbale, non mi interessa”. E, inevitabilmente, è scattata la sanzione. Sollecitato poi a firmare gli atti e a ritirare la propria copia, il 43enne avrebbe inoltre esternato frase offensive nei confronti della polizia. Per lui, a quel punto, anche la denuncia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento