Cronaca Contrada Pietrabianca

Lanciano i sassi durante il derby, poi scappano. Ricercati in dieci

Una decina di ragazzi si sono presentati ieri pomeriggio, al palazzetto dello sport di Casarano. Sassi in mano, li hanno scagliati contro un gruppo di persone, prima di darsi alla fuga. Sono ora ricercati dai carabinieri

Il palazzetto dello sport

CASARANO - Un blitz, quasi una vera e propria spedizione punitiva. Ma questa volta il pathos da tifoseria c'entra poco, o quasi. In dieci circa, nel primo pomeriggio di ieri, si sono presentati all'esterno del palazzetto dello sport di Casarano, in contrada Pietrabianca, dove si stava disputando la sfida di pallavolo tra il team di casa - la NeoFilanto Volley- e lo Squinzano. Un match carico di emotività e strategico per la corsa ai vertici della classifica.

Forse, vista la tensione, un gruppo di presenti, ha pensato di concedersi una sigaretta, prima di fare rientro sugli spalti. In quel momento, però, un gruppo di dieci individui circa, ha aggredito i fumatori lanciando loro alcuni sassi e ferendone, fortunatamente in maniera lieve, solo uno tra loro, un uomo di 30 anni. Poi, con altre pietre, hanno anche colpito l'autobus della squadra ospite, prima di darsi alla fuga per le campagne vicine che separano la cittadina dal vicino comune di Matino.

Dieci, quindici secondi in tutto, prima di dileguarsi senza lasciare tracce dopo il gesto folle. Senza apparenti motivi, se non la noia domenicale, la violenza gratuita. Gli autori sono ora ricercati dai carabinieri della compagnia di Casarano che, nelle prossime ore, visualizzeranno le immagini dei sistemi di videosorveglianza di bar ed esercizi della zona, assieme a quelli realizzati dalle stesse videocamere dei presenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano i sassi durante il derby, poi scappano. Ricercati in dieci

LeccePrima è in caricamento