Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Lanciano sasso e sfondano vetro del treno. Ferito all’occhio il macchinista

L’episodio è accaduto nella serata di ieri, nella stazione di Galatone. Alcuni individui hanno indirizzato la pietra al convoglio delle Ferrovie Sud Est diretto a Nardò. La lastra ha ceduto e il 60enne è stato raggiunto da schegge al viso. Soccorso, è finito nell’ospedale di Galatina per una lieve lesione all’occhio

L'immagie del convoglio colpito

GALATONE – Un atto vandalico, segnalato alcuni istanti dopo l'accaduto da un lettore di LeccePrima.it, che avrebbe potuto provocare conseguenze ancora più gravi di quelle già arrecate al macchinista. Ignoti, intorno alle 20 di ieri, hanno lanciato un sasso contro il vetro di un convoglio delle Ferrovie Sud Est, proveniente dalla stazione di Seclì- Neviano- Aradeo e diretto a Nardò.

Il treno era appena giunto nello scalo di Galatone, al chilometro 29 della linea che collega Novoli  a Gagliano del Capo. La pietra ha sfondato la vetrata del vagone e ha raggiunto il macchinista, un 60enne di Monteroni di Lecce, al viso. Soccorso immediatamente nella stessa stazione dagli operatori del 118, l’uomo è stato soccorso e accompagnato in un secondo momento preso l’ospedale “Santa Caterina Novella” di Galatina, per essere medicato e sottoposto agli accertamenti.Attentato ferroviario-2

 Il colpo gli ha provocato una piccola lesione all’occhio, giudicata guaribile nel giro di alcuni giorni. Sull’accaduto indagano i carabinieri della stazione di Galatone, accorsi sul luogo assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli.

I militari stanno cercando di ascoltare tutti i presenti al momento del fatto, passeggeri e non, per ricostruire l'accaduto e individuare i responsabili del grave gesto. Non è escluso che alcune videocamere presenti in zona possano rivelarsi utili per risalire ai vandali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano sasso e sfondano vetro del treno. Ferito all’occhio il macchinista

LeccePrima è in caricamento