Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

In 33 approdano nel Capo di Leuca. Nel gruppo anche donne e una bambina

I migranti sono stati notati all'alba, in località Ciolo, la marina di Gagliano del Capo. Di nazionalità siriana e somala, sono stati raggiunti dai carabinieri della compagnia di Tricase, per poi essere accompagnati presso il centro Don Tonino Bello di Otranto. Sconosciuto il modello dell'imbarcazione utilizzato

I soccorsi dopo lo sbarco

CIOLO (Gagliano del Capo) – Si aggiravano all’alba, in località Ciolo, la marina di Gagliano del Capo, attendendo l’arrivo delle forze dell’ordine. Sapevano che sarebbero stati raggiunti. Un gruppo di 33 migranti, tra cui nove donne e una minorenne, è infatti approdato alle prime luci del giorno nel Capo di Leuca.

Si tratterebbe di cittadini di nazionalità somala e siriana i quali, fortunatamente, non hanno riportato alcuna conseguenze fisica al termine della traversata. I carabinieri della compagnia di Tricase, guidata dal capitano Simone Clemente, hanno raggiunto il posto, a seguito della segnalazione di alcuni passanti, assieme ai sanitari del 118.

Il gruppo di stranieri è stato rifocillato e sottoposto a immediati accertamenti sanitari, per scongiurare il rischio di assideramento e disidratazione, sintomi riscontrati in occasione si altri sbarchi passati. I 33 stranieri sono stati accompagnati, in un secondo momento, presso il centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto, dove saranno avviate le operazioni di identificazione. Sconosciuta, al momento, la tipologia di imbarcazione utilizzata per il viaggio in mare. Non vi sono tracce del natante, né sarebbe stata svelata l’identità dello scafista, forse allontanatosi in fretta, dopo aver fatto approdare il gruppo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In 33 approdano nel Capo di Leuca. Nel gruppo anche donne e una bambina

LeccePrima è in caricamento