Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Ennesimo sbarco in pieno giorno. In 18 approdano nel basso Salento

Un gruppo di uomini, tutti maggiorenni, provenienti dal Bangladesh e dal Pakistan, è stato avvistato a 15 miglia dalla costa di Santa Maria di Leuca e soccorso dalla guardia costiera. Nelle prossime ore sarà trasferito nel centro "Don Tonino Bello" di Otranto

Foto di repertorio

SANTA MARIA DI LEUCA (Castrignano del Capo) – Sono stati soccorsi in mare e poi trasportati a riva i 18 migranti avvistati a bordo di un’imbarcazione, a circa 15 miglia dalla costa di Leuca.  Gli uomini della guardia costiera, a bordo una motovedetta di stanza a Santa Maria di Leuca, li hanno raggiunti e messi in sicurezza sul proprio mezzo navale.

E' stata una chiamata da un cellulare di uno di migranti, ricevuta dalla sala operativa della Capitaneria di Gallipoli, a dare l'allarme. L'utenza è stata agganciata subito dopo dai militari mentre partivano le ricerche secondo il piano nazionale Sar. Le operazioni non sono state per nulla facili considerata l'indeterminatezza della posizione del natante di cui si sapeva che era da ore alla deriva. I sistemi di rapportazione navale in dotazione alla capitaneria hanno consentito di convogliare nella zona individuata anche due mercantili che incrociavano quelle acque. 

Una volta individuata l'imbarcazione, i militari,  per velocizzare le operazioni di soccorso ai migranti l'hanno lasciata in mare aperto, dopo aver dato opportuna segnalazione ai naviganti: alcune tra le persone trasbordate, infatti, presentavano i sintomi di una disidratazione. Nessuna grave conseguenza, però, è stata fortunatamente registrata.

Guarda il video.

Tutti di sesso maschile e maggiorenni, sei provenienti dal Bangladesh e i restanti dal Pakistan, sono stati rifocillati e medicati e, a seguito delle operazioni di identificazione, trasferiti presso il centro Don Tonino Bello di Otranto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ennesimo sbarco in pieno giorno. In 18 approdano nel basso Salento

LeccePrima è in caricamento