rotate-mobile
Cronaca Gallipoli

Barca s'incaglia, fra i migranti una famiglia con una bambina di 6 anni

Oltre una ventina gli stranieri rintracciati in serata a Lido Conchiglie, fra cui un'intera famiglia. Alcuni residenti hanno portato vestiti, giocattoli e cibo. Fra i primi soccorritori, volanti di polizia e Cri

GALLIPOLI – Quella nera distesa d’acqua, l’umidità penetrante nelle ossa, il freddo che, pian piano, inizia davvero a farsi sentire anche nel Salento. Come deve essere stato strano il viaggio, per una bimba di 6 anni, sospeso a metà fra il fascino del sogno davanti a mondi nuovi improvvisamente schiusisi ai suoi occhi e la paura, covata magari in silenzio e stemperata dal confortante abbraccio di mamma e papà per l’intero, interminabile tragitto iniziato nel lontano Iraq.

Quando alcuni residenti intorno a Lido Conchiglie si sono accorti che c'era anche una bimba così piccola, fra il gruppo di migranti sbucato all'improvviso dal mare, i cuori si sono aperti ed è stata una corsa a portare conforto. Chi una giacca per scaldare, chi giocattoli perché avvertisse quell'altro tipo di calore, quello dei sentimenti puri, che riesce a unire anche le culture più lontane senza bisogno di parole, chi del cibo, fosse anche solo un pacco di patatine, per donare un po' di energia, placare il borbottio nello stomaco.

I migranti arrivati in serata a Gallipoli

Sono ventuno i migranti rintracciati questa sera sul litorale gallipolino. Non del tutto inatteso, lo sbarco – di recente ve ne sono stati parecchi, altri ne arriveranno, ancora fresca nella memoria è la parentesi fra il 7 e l'8 novembre, quando ne sono avvenuti cinque consecutivamente -, ma, di certo, il natante a vela è riuscito stavolta a oltrepassare il Capo di Leuca, con il favore della sera, per raggiungere intorno alle 19,30 le acque della sponda ionica, davanti al lido dell'Aeronautica della marina di Gallipoli, non lontano da Santa Maria al Bagno .

Incagliatasi la barca ad alcune centinaia di metri dalla spiaggia, sul posto sono intervenute per prime due volanti di polizia del commissariato di Gallipoli. Una decina di migranti è stata rintracciata subito. Si temeva che altri si già allontanati, o che magari si trovassero in mare, così sono stati avvisati anche carabinieri, guardia di finanza e capitaneria di porto.

Alcune auto di pattuglia hanno controllato il litorale, mentre le motovedette si sono avvicinate all'imbarcazione. In tutto, sono stati rintracciati otto iraniani, tutti uomini adulti, due siriani, fratelli, di cui uno nemmeno maggiorenne, e tre uomini iracheni e poi, diversi iracheni. Tre uomini e, appunto, la famiglia di cui fa parte la bimba di 6 anni, che comprende anche i genitori. Altri cinque stranieri sono stati trovati circa un'ora dopo, nell'entroterra. Tutti sono stati soccorsi dal personale della Croce rossa e saranno invitati nei centri di prima accoglienza del territorio. Bisognerà capire se fra loro vi siano scafisti. Sarà compito del pool interforze della Procura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barca s'incaglia, fra i migranti una famiglia con una bambina di 6 anni

LeccePrima è in caricamento