Cronaca

Soccorso veliero al largo delle marine ioniche: 66 migranti nel Salento

I cittadini stranieri, fatti approdare nella notte nel porto di Gallipoli, versano tutti in buone condizioni di salute: il gruppo trasferito al "Don Tonino Bello"

L'immagine dei soccorsi della Cri.

LIDO MARINI (Ugento) – Un nuovo sbarco di migranti è avvenuto nella tarda serata di ieri, sul litorale ionico. Un veliero con 66 migranti a bordo è stato infatti intercettato al largo di Lido Marini, la marina ugentina e poi raggiunto dai militari della guardia costiera a bordo della motovedetta, assieme ai colleghi della guardia di finanza della sezione navale. Si tratta di 35 uomini, 13 donne, 16 minori di cui quattro neonati, tratti in salvo dopo le operazioni in mare: l'imbarcazione è rimasta infatti incagliata tra gli scogli.

Il gruppo, di nazionalità irachena e iraniana, versa in buone condizioni di salute: sottoposti tutti alle visite mediche, da parte del personale del 118, i nuclei familiari non hanno presentato segni di malessere o di disidratazione. IMG_20180920_224355_resized_20180920_110855186-2 Al termine delle attività di soccorso in acqua, il natante è stato scortato fino al porto di Gallipoli, intorno all'una e mezzo, dove si trova tuttora ormeggiato, in attesa di disposizioni da parte dell’autorità giudiziaria.

L'indagine, per ricostruire le fasi della traversata, sono nelle mani degli agenti di polizia del commissariato gallipolino e taurisanese, intervenuti assieme ai colleghi della sezione volanti e della squadra scientifca. I soccorsi sono stati prestati anche dai volontari della Croce Rossa Italiana. Terminati i primi accertamenti medici, i migranti sono stati accompagnati presso il centro di prima accoglienza "Don Tonino Bello" di Otranto, per il fotosegnalamento e successive pratiche burocratiche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorso veliero al largo delle marine ioniche: 66 migranti nel Salento

LeccePrima è in caricamento