Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Otranto

Migranti rintracciati alle Orte, intercettato un veliero diretto al largo

Lungo la costa sono stati trovati 36 uomini di nazionalità pachistana, mentre un natante cercava di riguadagnare il mare aperto. In corso le verifiche

OTRANTO - Uno nuovo sbarco è avvenuto sulle coste levantine del Salento. Nella notte, in zona Orte, poco a sud di Otranto, 36 migranti di nazionalità pachistana sono stati rintracciati dai militari della guardia di finanza, dai carabinieri e dagli agenti di polizia del locale commissariato. Sono in corso ricerche per verificare la presenza di altre persone.

Più o meno contemporaneamente ,un veliero, con a bordo uomini di nazionalità ucraina, è stato fermato nel tentativo di guadagnare il largo. L'imbarcazione è stata poi scortata nel porto di Otranto per l'identificazione e gli approfondimenti del caso: appare comunque verosimile il legame con lo sbarco. 

Ma c'è un altro particolare da annotare: si tratta del secondo veliero fermato nel giro di 24 ore, dopo quello battente bandiera greca intercettato a tre miglia da Torre Vado nella notte tra martedì e mercoledì: al timone un 63enne israeliano, a bordo sei palestinesi. Il tipo di natante ben si presta a essere scambiato per uno di quelli solitamente utilizzati per la navigaziona da diporto, che nel periodo estivo registra, come ovvio, un incremento esponenziale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti rintracciati alle Orte, intercettato un veliero diretto al largo

LeccePrima è in caricamento