Sbarco all'alba a San Gregorio, migranti rintracciati tutti a terra

Sono iracheni e iraniani, fra loro anche una donna afgana. Finanzieri e carabinieri li hanno trovati fra la marina di Patù e Barbarano del Capo. Chiamata la Croce rossa per i soccorsi. L'imbarcazione è riuscita prendere il largo

SAN GREGORIO – Li hanno rintracciati a terra, alla spicciolata, divisi in gruppetti. Alcuni erano ancora nella zona di San Gregorio, marina di Patù, dove si presume che siano sbarcati, forse alle prime ore del giorno. Altri si erano già spinti parecchio nell’entroterra, fino ad arrivare a Barbarano del Capo, frazione di Morciano di Leuca. Si muovevano spaesati in luoghi per loro sconosciuti. Sono arrivate diverse segnalazioni alle forze dell’ordine e, subito, militari della guardia di finanza e carabinieri dipendenti dalla compagnia di Tricase si sono messi in movimento.

Ancora uno sbarco di migranti, dunque, nel basso Salento. Fenomeno che, con l’attuale quadro destabilizzato nel Vicino Oriente, si attendeva dovesse avere una recrudescenza. Dovrebbero essere una trentina in tutto, gli stranieri approdati sulle coste salentine. Nessuna traccia, al momento, dell’imbarcazione che li ha traghettati. Stando alle prime informazioni, sarebbero partiti dalle coste greche.

La guardia di finanza, che coordina le operazioni, ha avvisato la sala operativa regionale della Croce rossa italiana, che ha inviato sul posto gli operatori di Lecce. Al momento sono stati rintracciai in venticinque. Diciotto si sono dichiarati iracheni, una donna è afghana e altri sei sono iraniani.

Alcuni fra loro hanno manifestato disturbi e ferite di lieve entità, medicati dagli operatori della Cri. Le ricerche continuano in queste ore a terra, perché potrebbe mancare ancora qualcuno all’appello. In mare, le motovedette delle “fiamme gialle” sono invece in cerca di imbarcazioni sospette. I migranti saranno tutti trasportati presso il centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto e qui identificati.

Prima di oggi, l'ultimo sbarco risale al 21 ottobre scorso. In quel caso, sono stati rintracciati una cinquantina migranti a bordo di una barca a vela, avvistata al largo delle coste salentine. In quel caso, sono stati fermati anche gli scafisti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento