Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Sbarco sotto gli occhi di un pescatore: lo scafista riprende il largo, rintracciati migranti

Ieri sera, sul litorale di Punta Meliso, Santa Maria di Leuca, sono approdati 51 uomini e un bambino, probabilmente siriani. I carabinieri e gli uomini della guardia di finanza li hanno ritrovati poche ore dopo nelle vicinanze

SANTA MARIA DI LEUCA (Castrignano del Capo) – Tutto è avvenuto sotto gli occhi di un pescatore, ieri sera intorno alle 21.30 a Punta Meliso, nella zona di santa Maria di Leuca.

Il rapido avvicinamento di un gommone alla costa, la sosta a motore acceso per far scendere i migranti a bordo, poi la ripartenza ad alta velocità. Una scena non insolita lungo le coste salentine, ma che di rado avviene sotto gli occhi di testimoni.

Dal litorale il cittadino ha segnalato lo sbarco alle forze di polizia e nel contempo sono iniziate le ricerche a terra da parte dei carabinieri e degli uomini della guardia di finanza.

Nel giro di poche ore sono stati rintracciati nei paraggi i migranti: cinquantuno uomini e di un bambino, probabilmente di nazionalità siriana. Dai primi controlli sono parsi tutti in buone condizioni e sono stati trasferiti presso il centro di accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto per le procedure di identificazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarco sotto gli occhi di un pescatore: lo scafista riprende il largo, rintracciati migranti

LeccePrima è in caricamento