Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Ancora uno sbarco nella notte. In 46 approdano sulla costa salentina

Un gruppo di migranti è giunto, intorno a mezzanotte, nel porto di Santa Maria di Leuca a bordo di un gommone. I cittadini sono tutti di nazionalità bengalese, afgana e pachistana. Raggiunti dal personale del 118 e della Croce Rossa, sono stati medicati. Nessuno ha riportato gravi conseguenze

Il porto di Santa Maria di Leuca.

SANTA MARIA DI LEUCA (Castrignano del Capo) – Lanciato a velocità sostenuta nel porto di Santa Maria di Leuca, la frazione di Castrignano del Capo, il gommone è stato notato intorno a mezzanotte da alcune persone che hanno assistito all'ennesimo, amaro sbarco. L’imbarcazione ha fatto una sosta di alcuni secondi appena, in attesa che i 46 migranti approdati sulla costa salentina scendessero, per poi riprendere nuovamente il largo e sparire nella notte, ingoiato dall'orizzonte.

In questa ultima traversata sono giunti 46 cittadini, di nazionalità bengalese, afgana e pachistana. Sul posto, oltre ai carabinieri della compagnia di Tricase, guidata dal tenente Simone Clemente, sono intervenuti i sanitari del 118 e  il personale della Divisione emergenze della Croce rossa di Lecce, coordinata dal tenente Tommaso Del Cuore.

I migranti sono stati immediatamente sottoposti ad alcuni accertamenti medici, per verificare lo stato di salute e scongiurare eventuali rischi dovuti alla pesante traversata. Per due di loro, affetti da una forma di dermatite acuta, si è reso necessario il trasferimento presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. I restanti componenti del gruppo, fortunatamente, non hanno riportato conseguenze, se non quelle dovute a una lieve ipotermia e stress psicofisico. Rifocillati e identificati, i 46 cittadini stranieri sono stati accompagnati, in un secondo momento, presso il centro "Don Tonino Bello" di Otranto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora uno sbarco nella notte. In 46 approdano sulla costa salentina

LeccePrima è in caricamento