Cronaca

Sbucano pistola in mano e si fanno consegnare l'auto

Un uomo di 45 anni è stato sorpreso da tre malviventi, a volto coperto, nella sua Alfa 156, dove parlava con tre amiche. Sono bastati pochi secondi per impadronirsi della vettura e fuggire via

ccasantarosa

TORRE CHIANCA (Lecce) - Davanti alla minaccia di una pistola non ha potuto fare altrimenti. Un uomo, di 45 anni, è stato costretto a consegnare la sua Alfa 156 a tre malviventi che hanno agito con il volto travisato, irrompendo all'improvviso dopo aver atteso il momento giusto dietro un muretto. Il fatto è avvenuto ieri sera, nella marina leccese di Torre Chianca. L'uomo era intento a parlare con tre donne che lo accompagnavano nell'auto, ferma.

Per tutti e quattro gli occupanti dell'Alfa, ovviamente, attimi di terrore in una zona, tra l'altro, non certo trafficata considerata l'ora e il giorno feriale. Mentre i tre fuggivano via con la macchina, il malcapitato ha avvisato i carabinieri che hanno predisposto tutte le misure necessarie, ma senza successo, per cercare di risalire ai rapinatori. Le ricerche sono ancora in corso e sono affidate ai militari della stazione di Santa Rosa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbucano pistola in mano e si fanno consegnare l'auto

LeccePrima è in caricamento