Scambiati per nomadi erano invece turisti italiani

I vacanzieri fermano dodici roulotte nell'area mercatale di Casalabate e i residenti, preoccupati, chiedono l'intervento del "113". Sono stati fatti allontanare perchè non autorizzati al parcheggio

Avevano scelto Casalabate come località marina dove trascorrere ore di relax di fronte al mare. Famiglie che si erano riunite in una carovana di roulotte, dodici in tutto, provenienti da Siracusa alla scoperta del Salento. Le famigliole di turisti, una quarantina in tutto, avevano infatti individuato l'area destinata al mercato di Casalabate come luogo ideale dove parcheggiare le loro roulotte, con annesse le rispettive auto, e godersi liberamente qualche giorno di svago.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Ma questa scelta ai residenti di Casalabate non è andata giù, anche perché in un primo momento l'allegra comitiva di italiani sarebbe stata scambiata per un colorito gruppo di nomadi. Così dopo essersi accorti di quella "intrusione", hanno pensato subito di telefonare al "113" e sul luogo sono intervenuti gli agenti delle volanti. I quali, dopo aver effettuato i controlli di rito, hanno invitato i vacanzieri a riordinare la carovana e lasciare la zona, preoccupandosi di scortare le roulotte fuori dalla marina. In questi casi, infatti, la legge non consente il parcheggio di camper e roulotte fuori dai parcheggi autorizzati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento