Cronaca

Accusato di perseguitare la ex: torna in libertà presunto stalker

Il gip del Tribunale di Lecce ha disposto la scarcerazione dell’uomo di Ugento

La stazione dei carabinieri di Ugento

UGENTO _ E’ tornato in libertà Massimo Congedi, il 36enne di Ugento arrestato, due giorni addietro, dai carabinieri della compagnia di Casarano e della stazione locale. A sospendere la misura cautelare degli arresti domiciliari è stato il gip del Tribunale di Lecce, Carlo Cazzella.

I militari dell’Arma lo avevo ristretto presso la sua abitazione con l’accusa di lesioni, maltrattamenti, stalking e inosservanza degli obblighi imposti dalla legge.  Tutto era cominciato da un diverbio acceso con la propria ex moglie, anche in presenza del figlio minorenne della coppia. La donna, nel veder comparire il coniuge, si sarebbe chiusa a chiave nell’abitacolo dell’autovettura, in attesa delle forze dell’ordine.

Congedi, intanto, avrebbe fatto pervenire un video al giudice del Tribunale di Lecce, realizzato da un suo parente attraverso un smartphone. Un elemento che sarà analizzato nell’ambito dell’attività investigativa sull’accaduto. Congedi è difeso dall’avvocato Francesco Fasano del Foro di Lecce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di perseguitare la ex: torna in libertà presunto stalker

LeccePrima è in caricamento