Scarica pc, stampante e fax nel cassonetto. Identificato e denunciato

Fondamentale la segnalazione di una cittadina che ha assistito alla scena, in via Vercelli

LECCE – E’ stata determinante la segnalazione di una cittadina per risalire alla persona che ieri pomeriggio si è liberata di apparecchiature elettroniche come fossero rifiuti indifferenziati.

E’ accaduto in via Vercelli – una traversa della Provinciale per San Cataldo, nei pressi della residenza assistita Marangi - dove un uomo, sopraggiunto con un furgone, ha scaricato il classico kit da ufficio in parte in un cassonetto, in parte fuori. Nel dettaglio un pc, una stampante, una fotocopiatrice, un fax, un modem, due toner, due mouse e una calcolatrice-stampante. Oggeti per i quali si può chiedere alla ditta Monteco il ritiro gratuito a domicilio oppure optare per il conferimento presso il centro comunale di raccolta in via Grassi.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale che in breve sono riusciti a risalire al veicolo e al proprietario, amministratore unico della società, il quale ha provveduto alla rimozione dei materiali, ma non per questo si è risparmiato la denuncia all’autorità giudiziaria per abbandono di rifiuti speciali pericolosi: prevista una pena che da un minimo di sei mesi ad un massimo di due anni di reclusione e un’ammenda compresa tra 2mila e 600 e 26mila euro.

I cosiddetti raee – rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche – contengono numerose componenti tossiche che però, se opportunamente recuperate, possono costituire una risorsa come, solo sabato scorso, nel corso di un incontro promosso da Lecce Città Pubblica, ha sottolineato Rossano Ercolini, promotore del movimento Rifiuti Zero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il comandante della polizia locale, Donato Zacheo, ci ha tenuto a sottolineare l’importanza della collaborazione ricevuta nell’occasione: “I migliori risultati in tema di contrasto del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e di prevenzione dei reati ambientali si raggiungono proprio quando la nostra attività di controllo del territorio si sposa con il senso civico dei cittadini. Speriamo che in molti seguano l’esempio della signora”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento