Cronaca

Scatta l'allarme, sfuma il week-end in banca dei ladri

La "banda del buco" ritorna in azione, ma il colpo sfuma quando arrivano i vigilanti. Avevano cibo e bevande per trascorrere la notte nella Bnl di piazza Sant'Oronzo. Sono entrati da un portoncino

La polizia entra in banca.

LECCE - Al piano di sopra ci sono un paio di b&b, ma loro hanno scelto il meno confortevole scantinato del palazzo. Un week-end in banca, avrebbero voluto fare i ladri, sguazzando nei soldi del caveau. Se pur non nel massimo del confort l'avrebbero trascorso volentieri, gongolando al solo pensiero dei contanti che sarebbero riusciti a portare via. Tanti, se il colpo fosse andato a buon fine. Ma così non è stato. Ha rischiato, infatti di essere completamente svuotata la filiale della Banca nazionale del lavoro, che sorge sotto i portici di piazza Sant'Oronzo. Erano le 16,51 quando è scattato l'allarme dell'istituto bancario, collegato con l'istituto di vigilanza privato della Sveviapol. Una manciata di minuti ed i vigilanti erano già sul posto.

Quando sono entrati all'interno della filiale sono rimasti increduli. I malviventi avevano praticato un grosso buco, di circa 30-40 centimetri, che li aveva condotti quasi al caveau. Del fatto sono stati poi informati gli agenti della sezione volanti e della squadra mobile, che sono velocemente accorsi per vedere cosa fosse realmente accaduto. Stando ad una prima ricostruzione, sembra che i banditi fossero almeno cinque o sei; per raggiungere la banca si sono introdotti da un portone di via Rubichi, stradina che si trova alle spalle dell'ingresso della filiale, accanto ad un parrucchiere, dove sorgono due b&b ed alcuni studi di professionisti. Il posto migliore, il viavai è continuo ed è quindi facile introdursi dal portoncino, senza doverlo forzare.

Da qui si sono poi ha avuto accesso allo scantinato, da cui hanno tentato di crere un varco per entrare nella banca, portandosi dietro anche diversi generi alimentari e bevande, segno che avevano pianificato la loro permanenza probabilmente finalizzata ad un furto o forse ad una rapina. Il loro piano però non è andato a buon fine. Questo episodio si somma a tutti quelli dei giorni scorsi; due rapinatori ieri sono stati assicurati alla giustizia dai carabinieri, ma l'allarme criminalità non accenna a diminuire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatta l'allarme, sfuma il week-end in banca dei ladri

LeccePrima è in caricamento